Scopriamo il tallone d’achille del Liverpool

All'interno le probabili formazioni di Napoli e Liverpool

C’è chi aspetta tutta una vita di vedere una partita così, e c’è poi chi attende un’esistenza per vivere in prima persona un match simile: Napoli-Liverpool, l’incontro più atteso dai tifosi e forse anche dai giocatori azzurri.  

Una gara che mette contro i partenopei una squadra che cinque anni fa rimontò tre gol al Milan in una spicciolata di minuti nella finale di Champions League, aggiudicandosi poi il titolo di “Campione d’Europa”, ma che oggi non riesce a uscire da una crisi abbastanza importante, frutto di problemi su vari fronti. I “Reds” sono ultimi in classifica con sei punti dopo ben otto giornate, posizione alla quale la squadra non è certo abituata. Non solo i guai in campo, con vari nomi di fama mondiale indisponibili per la partita, ma anche oltre il rettangolo di gioco la squadra inglese non se la passa bene: oltre al fatto che la questione societaria è stata solo recentemente risolta con l’acquisto da parte della New England Sport Ventures e rischia una pesante penalizzazione in campionato per la discutibile gestione economica, i tifosi stanno manifestando tutto il loro malcontento, e se la Kop, la tifoseria organizzata di questa squadra, minaccia di boicottare le prossime sfide, l’insoddisfazione deve essere davvero tanta.

Roy Hodgson deve fare i conti con le grandi assenze di Agger, malconcio dopo la sfida della sua nazionale con Cipro e Kuyt ,infortunatosi con l’Olanda. Insomma, le ultime partite delle Nazionali non hanno certo aiutato il Liverpool, anzi lo hanno privato di due pezzi pregiati. Hodgson ha escluso dall’elenco dei convocati Lucas, Raul Meireles, El Niño Fernando Torres, sulla carta il loro attaccante più forte, e addirittura  Steven Gerrard, capitano e bandiera di questa squadra. L’allenatore ha convocato al loro posto giocatori che hanno trovato poco spazio finora.

Il Napoli reduce dall’1-1 di Catania si prepara ad affrontare questa prestigiosa sfida con la consapevolezza della necessità della “partita perfetta”, auspicata dal capitano Paolo Cannavaro. Gli azzurri tenteranno così di conquistare la prima vittoria nel girone K schierando la formazione titolare, con il solo ballottaggio tra Aronica-Grava sul centro sinistra. Per il momento il siciliano è in vantaggio. Niente seconde linee dunque per mister Mazzarri che solo a risultato acquisito concederà minuti di gioco a Yebda e Sosa al posto di Gargano e Hamsik. La squadra si affiderà alla ricerca di ampi spazi dove sfruttare la velocità dei vari Lavezzi e Cavani.

La formazione rimaneggiata con la quale mister Hodgson si presenterà al San Paolo, potrebbe essere il tallone d’Achille degli inglesi.

Un altro probabile punto debole dei Reds potrebbe essere la scelta dei giocatori, specie quelli più giovani che potrebbero essere intimoriti da un pubblico come quello dello stadio di Napoli. Ciò non faciliterebbe certo la resa di questi ragazzi, anzi potrebbe addirittura giocare brutti scherzi.

Mi preme infine sottolineare il clima rovente che circonderà la partita. I tifosi inglesi manifesteranno molto probabilmente la loro disapprovazione per l’andamento della propria squadra, e questo, richiamando ai più ciò che è avvenuto neanche due settimane fa al Marassi di Genova nell’incontro tra Italia e Serbia, deve, senza creare spropositati allarmismi, far tenere alta l’attenzione. Dirigerà l’incontro il tedesco Thorsten Kinhöfer.

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Pazienza, Gargano, Dossena; Hamsik, Lavezzi; Cavani. A disposizione: Iezzo, Santacroce, Grava, Zuniga, Yebda, Sosa, Dumitru.

All. Mazzarri

LIVERPOOL (4-3-2-1): Reina; Carragher,Kyrgiakos, Skrtel, Konchesky; Maxi Rodriguez, Spearing, Poulsen; Babel, Cole; Ngog. A disposizione: Jones, Aurelio, Kelly, Wilson, Shelvey, Jovanovic, Pacheco. All. Hodgson

Emanuele Criscuolo

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.