Scugnizzeria in the World – Tanta amarezza per gli azzurrini di Lega Pro. Celiento espulso nella debacle del Viareggio

Scugnizzeria in the World – Tanta amarezza per gli azzurrini di Lega Pro. Celiento espulso nella debacle del Viareggio

Pochi sorrisi per gli scugnizzi impegnati in Lega Pro. Sconfitte dolorose per il Pavia di Emanuele Allegra, la Paganese di Palma e Novothny e per il Viareggio di Celiento e Nicolao. Notevole e roboante la partita persa dalla compagine toscana, battuta a domicilio dalla Salernitana per 0-5 e con Daniele Celiento espulso al 65’. Pareggio che sa di beffa per il Como di Crispino e Donnarumma, ad un passo dal fare il colpaccio sul campo della Pro Vercelli. Vince solo il Messina di Alessandro De Vena, l’attaccante azrurro rientra da un infortunio e torna in campo solo per gli ultimi sette minuti del match. Ancora out Roberto Insigne, il talento di Frattamaggiore è rientrato a Napoli per svolgere la riabilitazione dopo la frattura rimediata al metatarso.

Feralpi Salò- Pavia 4-2 (Allegra)

 

Il Pavia di Emanuele Allegra fa visita al Feralpi Salò, squadra allenata dall’ ex calciatore del Brescia Beppe Scienza e che è stata la prima avversaria del nuovo Napoli targato Benitez. Il terzino partenopeo parte titolare dal primo minuto, l’impatto sul match degli ospiti è devastante tanto da trovarsi in vantaggio dopo appena 7’ con Carraro. Poco impiegano i padroni di casa a raddrizzare la gara ed a indirizzarla su binari sicuri: al 12’ pareggia Magli, sono poi Pinardi e Bracaletti a completare il lavoro ed a portare il Ferapli Salò a condurre per 3-1. Nella ripresa il Pavia accorica le distanze con Ferri, ma in pieno recupero è Dell’Orco a fissare il risultato finale sul 4-2.

Pro Vercelli-Como 1-1 (Crispino, Donnarumma)

 

Trasferta difficile per il Como di mister Colella. La formazione lacustre fa visita alla Pro Vercelli, squadra che occupa la seconda posizione in classifica nel girone A della prima divisione. Ancora fuori per infortunio Donnarumma, consueta panchina per Diamante Crispino. Primo tempo povero di emozioni con gli ospiti che reggono la spinta dei padroni di casa, si va la riposo sullo 0-0. Nella ripresa, però, in campo scende un Como arrembante. Gli ospiti passano al 26’ con Altinier, autore del suo primo gol con la maglia del Como. La beffa per gli ospiti arriva a tre minuti dalla fine quando Marchi insacca la rete dell’1-1 dopo un’azione piuttosto confusa.

Paganese-Pisa 0-1 (Novothny, Palma)

 

Al Torre, la Paganese ospita il Pisa. Nella formazione campana presenti dal primo minuto i due scugnizzi Palma e Novothny. Primo tempo sonnacchioso, poche emozioni per i circa cento spettatori presenti allo stadio di pagani. Si va al riposo con il risultato fermo sullo 0-0. L’equilibrio viene spezzato dal dubbio penalty concesso al Pisa e realizzato da Arma al 66’. Dopo lo svantaggio, Novothny abbandona il campo in favore di William. Al minuto 80 invece, è Palma ad abbandonare il campo, ma i cambi non servono alla Paganese per centrare il pareggio.

Poggibonsi-Messina 1-2 (De Vena)

 

Il Messina di mister Grassadonia fa visita al Poggibonsi e cerca di allungare la propria serie di vittorie dopo quelle conquistate contro Foggia ed Aversa. Torna a disposizione l’azzurro Alessandro De Vena, reduce da un infortunio al polpaccio; il giovane attaccante parte dalla panchina. I siciliani partono subito forte ed al 4’ sono già in vantaggio grazie a bomber Giorgio Corona. Il pareggio dei padroni di casa arriva in pieno recupero e porta la firma di Ferri Marini, il Messina resta in dieci per l’espulsione di Pepe. Con la sua squadra in 10, Grassadonia toglie Corona ed inserisce Ignoffo. Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti tornano in vantaggio grazie alla zuccata vincente di Bernardo. L’autore del gol vittoria lascia il campo al minuto 83, al suo posto entra De Vena che ritrova il campo dono qualche problema fisico. Vittoria di cuore quella del Messina.

Giocata ieri, Viareggio-Salernitana 0-5 (Celiento, Nicolao)

Incredibile sconfitta rimediata dal Viareggio di Cristiano Lucarelli. Allo stadio dei pini, la Salernitana s’impone con un perentorio 0-5. Tutto facile per gli ospiti che passano già al 2’ con Mounard. Mendicino e Foggia, poi, consentono ai granata di andare al riposo sullo 0-3. La ripresa non cambia copione:  al 65’ Daniele Celiento, uno dei due scugnizzi in forza ai bianconeri toscani, rimedia un rosso. A questo punto, la Salernitana ha vita ancor più facile; Vanegin prima e Mendicino poi arrotondano il risultato. Prestazione opaca anche per Giuseppe Nicolao, l’altro azzurro in forza al Viareggio. Il terzino mancino deve prendersi cura di un avversario scomodo come l’ex laziale Pasquale Foggia, calciatore di categoria e spessore superiore. Viareggio-Salernitana finisce 0-5, guai in vista per Lucarelli che, però, resiste e non si dimette.

Servizio a cura di Luigi De Magistris


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google