Triplete – Bel Napoli, è già festa

Triplete – Bel Napoli, è già festa

Per vedere il nuovo Napoli e il talento Insigne si era scomodato il ct Prandelli. Avrà apprezzato i numeri di Lorenzinho, rimasto in campo un’ora perché tradito dai crampi, e soprattutto l’armata azzurra, devastante contro il Palermo. La vittoria sui rosanero, debolissimi e destinati a un campionato di sofferenza, è stata netta, conquistata con le prodezze di Hamsik e Maggio (un gol e un assist a testa) e con la rete numero 68 in azzurro di Cavani, che da buon ex non ha esultato e quasi chiesto scusa al popolo della Favorita. Questo successo pesante è anche un messaggio a Juve e Inter: il Napoli c’è e può aspirare al vertice.
Eliminate le scorie della Supercoppa, la squadra ha ripreso a giocare e a vincere, anche in condizione di emergenza (assenti ieri Pandev e due esterni). Questo Napoli, sapientemente plasmato da Mazzarri, sembra poter superare ogni genere di avversità. Il tecnico ha dovuto confrontarsi con le difficoltà provocate dalle contemporanee squalifiche di Pandev, Dossena e Zuniga per i fatti di Pechino. Al fianco di Cavani ha schierato Insigne, che la serie A l’aveva annusata nel gennaio 2010, e ha lasciato inalterata la posizione di Hamsik, che non ha giocato a centrocampo come da collaudi precampionato del 3-5-1-1, ma accanto al Matador e a Lorenzinho, lasciando quindi inalterato il modulo rispetto alle precedenti stagioni. Gli azzurri hanno subito tenuto il ritmo alto, con una buona circolazione di palla e movimenti mandati a memoria. Efficace la spinta sulla destra, sviluppata da Maggio e Campagnaro. Insigne, protagonista della cavalcata del Pescara in B, non ha avvertito il salto di categoria. Ha qualità, con margini di miglioramento, e ha perfettamente compreso lo spirito del Napoli, squadra in cui stelle come Hamsik e Cavani non stanno mai a guardare e offrono sostegno a centrocampisti e difensori, oltre a fare gran movimento in prima linea. Si è fatto vivo, il ragazzo di Frattamaggiore, al 17′ sfiorando il pallone e il gol su assist di Campagnaro: puntuale la respinta di Ujkani. Sannino è stato costretto quasi subito a un cambio per l’infortunio di Brienza. Con Migliaccio, mediano di Giugliano, il centrocampo ha acquistato più sostanza ma il copione non è cambiato perché erano gli azzurri a controllare la partita e al Palermo veniva concesso soltanto il colpo di testa di Pisano (31′). Il finale di tempo era marchiato Napoli: Cavani centrava al 42′ una clamorosa traversa a porta vuota, perché colpiva con sufficienza di destro su assist di Maggio. Che al 3′ di recupero produceva un altro servizio, quello per Hamsik: tiro perfetto dello slovacco tra palo e braccio di Ujkani, il gol del vantaggio firmato da un calciatore che ha evidentemente il conto aperto con il Palermo perché ha segnato sette reti ai rosanero. Hamsik apriva la ripresa con un’altra prodezza, un assist per Insigne che però era in posizione irregolare: prima del suo gol era arrivata la segnalazione del fuorigioco.
A caccia del pareggio, il Palermo non riusciva a mantenere l’equilibrio e concedeva il fianco al contropiede del Napoli, sviluppato con lanci lunghi da centrocampo e puntuali inserimenti di Maggio. Dopo un’ora si concludeva la serata di Insigne, sostitituito anche nel modulo da Dzemaili, che sarebbe poi arretrato per far posto a Vargas. I rosanero tentavano l’assalto all’area e in una confusa azione (20′) Maggio agganciava il piede di Cetto: contatto da rigore che sfuggiva ad Orsato come al collaboratore di porta, tra le proteste della Favorita. Un sussulto, l’unico, perché Miccoli non riusciva ad essere ispirato e la difesa azzurra, con il solito baluardo Cannavaro, reggeva benissimo. Nella sguarnita metà campo del Palermo, una splendida prateria, si lanciavano Maggio verso il secondo gol (assist di Hamsik) e Cavani verso il primo centro in questo campionato, dopo la prodezza nella sfida di Supercoppa contro la Juve: perfetto l’assist di Vargas. Tanto di cappello al Matador e al Napoli.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google