Cerca
Close this search box.

VIDEO IAMNAPLES.IT – Primavera, Frustalupi: “Prendiamo consapevolezza! Tanta sofferenza, battere Atalanta e Juve è speciale”

Nicolò Frustalupi, allenatore del Napoli Primavera, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria contro l’Atalanta per 1-0, ottenuta oggi grazie al gol di D’Agostino. Ecco quanto evidenziato da IamNaples.it.

Mister, un’altra battaglia. Come col Milan, il Bologna, la Juventus… C’è la sensazione che questa squadra cresce come identità e mentalità di partita in partita?

Sicuramente la squadra sta crescendo. E’ vero che siamo all’inizio, quindi bisogna volare bassi, non guardare assolutamente la classifica. Perché come ho detto sempre dall’inizio dell’anno, il nostro obiettivo è quello di crescere e far migliorare i giocatori. E’ chiaro che stiamo prendendo consapevolezza di poter fare questo campionato bene. Credo che oggi nel primo tempo abbiamo giocato bene, poi il valore dell’Atalanta lo conosciamo tutti. Nella ripresa abbiamo sofferto anche troppo forse, però loro sono una grande squadra e ci stava“.

Qual è la soddisfazione più grande di quest’inizio di stagione: aver battuto sulla carta squadre più titolate, aver già raggiunto un’identità di squadra, o i risultati ottenuti?

Sono grandi soddisfazioni sinceramente, però la cosa che mi piace di più è che i ragazzi stanno dando tutti loro stessi. Questo è quello che vorrebbe un allenatore. E’ la cosa che chiedo sempre, sono eccezionali, si allenano bene. E’ chiaro che qualche partita viene peggio, altre meglio. Però sono ragazzi, devono crescere e acquistare consapevolezza. Sinceramente sono soddisfatto del loro comportamento”.

Abbiamo assistito a tre vittorie molto importanti: Juventus, Milan e Atalanta. L’asticella si può alzare per avere altre ambizioni?

E’ chiaro che si gioca per il risultato e tutti guardano alla classifica. Però io conosco benissimo il calcio. E’ vero che abbiamo vinto con loro, ma abbiamo anche perso con il Pescara e la Sampdoria. Bisogna cercare un po’ di guardare di partita in partita, non fare voli con la testa e stare sul pezzo. Domenica ce ne sarà un’altra, mercoledì abbiamo la Coppa Italia. Non dobbiamo pensare a fare chissà cosa, dobbiamo cercare di migliorare di partita in partita“.

Dovesse scegliere, è più bello ed entusiasmante battere la Juventus, il Milan o l’Atalanta?

Le partite sono tutte importanti e i punti sono sempre tre. Per un allenatore scegliere è difficile. E’ chiaro che la Juventus è stata la prima ed è venuta in un modo un po’ particolare. E i ragazzi hanno festeggiato un po’ di più. Io sono molto contento anche di questa partita, perché l’Atalanta è una squadra importante. Dopo la Youth League magari erano un po’ più stanchi del normale. Dobbiamo pensare a queste cose anche per essere onesti e ammettere che loro nella ripresa potevano pareggiare. Dobbiamo guardare avanti senza pensare alle vittorie passate“.

Mercoledì sarà un’occasione per chi ha giocato di meno?

Sicuramente mercoledì ci sarà spazio per loro com’è stato col Benevento. Siccome negli allenamenti tutti danno tutto, io sono molto contento anche di quelli che purtroppo ho fatto giocare di meno. Penso che sia giusto farli giocare. Cercheremo di passare il turno e migliorare anche con loro. Anche perché quando vengono chiamati in causa in campionato devono rispondere bene come stanno facendo“.

Ci sono giocatori che hanno strappato l’occhio più di altri, come Coli Saco, dominante, e Idasiak che per qualità ed esperienza vi dà tanto.

Idasiak cresce bene, si allena in prima squadra tutta la settimana e viene a giocare con noi. E’ molto importante per noi come tutti i fuoriquota come Saco, Cioffi. Posso dire anche Spedalieri che per ora è stato un po’ più sacrificato, ma è chiaro che i fuoriquota 2002 devono dare qualcosa in più. Anche oggi avevamo quattro 2004 in campo e quindi bisogna anche un po’ affidarsi a quelli più esperti come loro“.

A che punto è il recupero di Vergara?

E’ ancora un po’ lunga purtroppo. Tra l’altro abbiamo tre infortunati di lungo corso, lui e anche Iaccarino e Acampa che avrebbero dato il loro contributo. Però chi sta giocando sta andando bene, quindi dobbiamo far bene con quelli che abbiamo“.

 

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.