Pallanuoto, Final Four Coppa Italia: Canottieri Napoli quarta dopo la sconfitta di misura contro lo Sport Management

Pallanuoto, Final Four Coppa Italia: Canottieri Napoli quarta dopo la sconfitta di misura contro lo Sport Management

Sconfitta e tanti applausi convinti per la Canottieri che cede di misura (6 a 5) con lo Sport Management nella finale di consolazione per il terzo e quarto posto in questa Final Four di Coppa Italia giunta alla sua venticinquesima edizione. Nella piscina Manara di Busto Arsizio e sotto gli occhi del presidente della Fin, Paolo Barelli e del commissario tecnico della Nazionale, Sandro Campagna i ragazzi “terribili” di Paolo Zizza ce la mettono tutta per fare bella figura e per conquistare quel terzo posto in questa final four di Coppa Italia che consacrerebbe una stagione fin quì disputata a dir poco esaltante. Per la formazione del Molosiglio comunque, la grande soddisfazione di aver partecipato a questa Final Four dopo tanti anni e soprattutto nei ricordo di quel lontano 1970 anno in cui la Canottieri vinse la sua unica Coppa Italia. Dopo essere state sconfitte entrambe, con punteggi anche severi, Canottieri e Sport Management sono alla ricerca del riscatto. Partita quindi come era da aspettarsi molto equilibrata risolta con qualche giocata che ha fatto la differenza. Primo tempo che conferma le previsioni della vigilia con la due formazioni che non si risparmiano e cercano di tenere un ritmo abbastanza elevato. Sblocca questo sostanziale equilibrio, Darko Brguljan dopo quasi tre minuti, ma prima Bini e poi Vergano consentono ai padroni di casa di fare il sorpasso. Tocca a Fabio Baraldi ad un minuto e mezzo dalla fine del tempo a fissare il parziale sul 2 a 2. Seconda frazione di gioco con i giallorossi che cercano di imporre la loro migliore condizione atletica ed una disposizione tattica più efficace. Difatti dopo il vantaggio di Jelaca chiudono il tempo in vantaggio per 4 a 3 grazie alle reti di Di Costanzo e di Mattiello. Nonostante lo svantaggio il tifo per la formazione di Baldinetti si fa sentire e Deserti, dopo 3.41 dall’inizio del terzo tempo mette in porta il gol che vale il 4 a 4. Ma la Canottieri è viva e si riporta avanti con Campopiano che sfrutta alla perfezione l’uomo in più. Replica dopo due minuti lo Sport Management che va in gol ancora con Deserti e si riporta in parità 5 a 5. Ultima frazione di gioco meno spettacolare, ma sempre sul filo del grande equilibrio interrotto solo dal gol di Jeleca, a 4.42, che in superiorità numerica mette alle spalle di un incolpevole Vassallo, autore di una partita a dir poco eccezionale, il gol del momentaneo vantaggio che risulterà essere poi il gol della vittoria per lo Sport Management (6 a 5) che si aggiudica la finale per il terzo e quarto posto.
Fonte: circolocanottierinapoli.it
CC Napoli-BPM Sport Management 5-6
CC Napoli: Turiello, Buonocore, Di Costanzo 1, Migliaccio, Brguljan Darko 1, Borrelli, Mattiello 1, Campopiano 1, Maccioni, Velotto, Baraldi 1, Esposito, Vassallo. All. Zizza.
BPM Sport Management: Oliva, Busilacchi, Brambilla, Coppoli, Vergano 1, Petkovic, E. Di Somma, Jelaca 2, Mirarchi, Bini 1, Razzi, Deserti 2, Lazovic. All. Baldineti.
Arbitri: Lo Dico, Ceccarelli
Note: parziali 2-2, 2-1, 1-2, 0-1. Spettatori 800 circa. In tribuna il Presidente della Fin Paolo Barelli e il CT della nazionale Sandro Campagna. Vassallo in porta per la Canottieri. Superiorità numeriche: CC Napoli 2/4, Sport Management 3/6.

 


Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, fa dell’informazione multimediale il suo leitmotiv, sposandolo con l’innata passione calcistica. Entra a far parte del progetto Iamnaples.it fin dalle origini, nel luglio 2010. Inizia a scrivere per le rubriche “Talent Scout” e “L’angolo del calcio estero”, per poi seguire dal vivo le diverse categorie del settore giovanile del Napoli.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google