Pallanuoto – Venticinquesima giornata, classifica e prossimo turno

Pallanuoto – Venticinquesima giornata, classifica e prossimo turno

La Carisa Savona è la sesta ed ultima qualificata alla Final Six scudetto della serie A1 maschile e si aggiunge a Pro Recco, AN Brescia, Bpm Sport Management, CC Napoli e Robertozeno Posillipo. Alla squadra di Angelini basta il pari 9-9 nel derby contro la Bogliasco Bene, punto che fa bene anche a quest’ultimi che conquistano la permanenza nella massima serie. La Pro Recco si conferma dominatrice della regular season, passando 11-6 alla Scandone contro la Carpisa Yamamay Acquachiara.  L’AN Brescia, seconda forza del torneo, passeggia 16-6 sulla Canottieri Napoli di Paolo Zizza.  La Bpm Sport Management consolida il terzo posto, sconfiggendo 15-4 l’Ortigia a Siracusa. La Robertozeno Posillipo batte 9-7 la Rari Nantes Florentia a Firenze, passo falso indolore dei toscani la cui salvezza passerà dai playout. Tutto deciso praticamente in chiave salvezza: inutile il 13-13 tra Roma Vis Nova e Lazio Nuoto. La Pallanuoto Trieste passeggia 12-5  sulla RN Sori, presentatasi in terra giuliana con l’under 20.

ROMA VIS NOVA PN-LAZIO NUOTO 13-13

ROMA VIS NOVA PN: Bonito, Carchiolo 2, Murro 1, Pappacena 2, Bezic 2, Cascini, Spinelli, Innocenzi 2, Vitola 2, Calcaterra, Mandolini 1, Del Basso 1, Nicosia . All Ciocchetti
SS LAZIO NUOTO: Radic, Ferrante, Colosimo 1, De Vena, Narciso, Di Rocco 2, Giorgi 1, Cannella 5, Leporale 3, Lapenna, Maddaluno 1, Mele, Vespa . All Formiconi
Arbitri: Bianchi e Caputi
Note: parziali 3-2, 3-2, 4-2, 3-7. Uscito per limite di falli Bezic nel quarto tempo (2’45”). Superiorità numeriche: Vis Nova 5/ 7 e Lazio 6/11. Spettatori 500 circa

Oltre cinquecento spettatori per il derby di Roma, che apre la penultima giornata della regular season. La Vis Nova ha un solo risultato per sperare di evitare i playout, la Lazio è già certa di disputarli anche in caso di vittoria. Ne esce fuori una partita avvincente, leale e spettacolare, che tiene il pubblico con il fiato sospeso fino al fischio della sirena. Vis Nova parte meglio, la Lazio si aggrappa ai gol di Cannella (best scorer della partita con 5 reti) e si arriva alla fine del terzo periodo con la squadra di Ciocchetti avanti 10-6. Ma la partita non è chiusa; in 3’35” i ragazzi di Formiconi pareggiano il conto (da il via Giorgi e Leporale firma il 10-10). Tutto riaperto a 4’ da giocare e botta e risposta fino alla fine; Pappacena segna il 13-12 con l’uomo in più a 54 secondi dal termine ma la Lazio non si dà per vinta, guadagna la superiorità numerica nell’ultima azione e fa 13-13 con Di Rocco in extremis.

AN BRESCIA – CC NAPOLI 16-6

AN BRESCIA: Del Lungo, Guerrato 1, Presciutti C.4, Randelovic, Molina, Rizzo 3, Damonte 2, Nora, Presciutti N., Bertoli 1, Ubovic 4, Napolitano 1, Dian. All. Bovo
CC NAPOLI: Turiello, Buonocore, Di Costanzo, Migliaccio, Brguljan 2, Borrelli, Mattiello 1, Campopiano 1, Baviera 1, Velotto 1, Baraldi, Esposito, Vassallo. All. Zizza
Arbitri: Ceccarelli e Colombo
Note: parziali 7-2, 2-1, 3-3, 4-0. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: AN Brescia 0/0 e CCNapoli 3/3. Spettatori: 100 circa

L’AN Brescia lascia le briciole alla CC Napoli, confermandosi seconda forza del campionato. Una gara a senso unico in cui il risultato non è mai stato in discussione. La squadra di Bovo fa la voce grossa fin da subito, andando a segno per sei volte consecutive con tre gol a testa di Damonte, Ubovic e capitan Christian Presciutti; gli ospiti tentano una reazione accorciando con Campopiano e Baviera. Rizzo sigla il 7-2 con cui si chiude il primo tempo e sostanzialmente la partita. Nella seconda frazione i lombardi, pur non premendo sull’acceleratore, ampliano il vantaggio, andando all’intervallo sul 9-3. La musica non cambia nel terza e quarta frazione: i padroni di casa continuano a dilagare fino al 16-6 finale. Tra i bresciani quaterne di Christian Presciutti e Ubovic. Per la squadra di Zizza una sconfitta indolore in attesa della Final Six scudetto.

Siracusa, ore 15.00, Cittadella dello Sport
CC ORTIGIA – BPM SPORT MANAGEMENT
Arbitri: M. Ercoli e G. Fusco
Delegato: G. Venerando Vecchio

CARISA SAVONA – BOGLIASCO BENE 9-9

CARISA SAVONA: Antona, Alesiani 2(1 rig.), Pesenti, Colombo 1, Bianco L., Cesini, Mistrangelo 1, Milakovic 3(1 rig.), Bianco G., Agostini, Mensi , Sadovyy 2, Zerilli. All. Angelini
BOGLIASCO BENE: Prian, De Trane 1, Di Somma, Gavazzi 3, Guidaldi 1, Ravina 2, Gambacorta 2, Puccio, Guidi, Fracas, Monari, Giordano, Pellegrini. All. Bettini
Arbitri: Paoletti e Piano
Note: parziali 3-1, 1-2, 2-2, 3-4 Usciti per limite di falli Mensi (Savona) nel terzo tempo e Di Somma (Bogliasco) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Savona 3/10 + 2 rigori e Bogliasco 7/16. Spettatori 400 circa.

Un punto che per la Carisa vuol dire Final Six scudetto e per il Bogliasco Bene permanenza in serie A1. I padroni di casa si trovano quattro volte con il doppio vantaggio (3-1, 4-2, 5-3 e 6-4), Gavazzi segna il 6-5 con cui le squadre arrivano all’ultimo parziale. Gavazzi e Guidi portano, a inzio del quarto tempo, la squadra di Bettini avanti 7-6; poi la squadra di Angelini realizza tre gol consecutivi (doppietta di Milakovic e Sadovyy) per il 9-7 che sembra chiudere ogni discorso ma De Trane e Gambacorta regalano ai bogliaschini il punto che serve per la matematica salvezza

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA – PRO RECCO 6-11

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA: Volarevic, Perez, Rossi, Korolija, Scotti Galletta, Lanzoni, Marziali 1, Tozzi, Gitto M., Luongo S. 3, Valentino 1, Luongo M. 1, La Moglia. All. Brancaccio
PRO RECCO: Tempesti, Di Fulvio F., Fondelli 1, Figlioli 2, Giorgetti, Sukno 2, Giacoppo 2, Aicardi 1, Figari, Bodegas, Ivovic 3, Gitto N., Pastorino. All. Pomilio
Arbitri: Scappini e Taccini
Note: parziali 1-2, 3-2, 0-4, 2-3. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Acquachiara 4/7 e Recco 3/7. Spettatori 100 circa
La speranza di qualificarsi alla Final Six scudetto dell’Acquachiara si spegne contro lo strapotere della Pro Recco che passa 11-6, confermandosi in testa al campionato e a punteggio pieno. L’equilibrio regge per i primi sedici minuti: le squadre, infatti, vanno all’intervallo sul 4-4. Nel terzo tempo i Campioni d’Italia fanno la voce grossa andando a segno con Ivovic, Figlioli, Aicardi e Giacoppo per l’8-4 che manda in frantumi i sogni della squadra di Brancaccio. I ragazzi di Pomilio amministrano il match negli ultimi otto minuti alla sirena finale il punteggio è 11-6. Prima della partita è stato premiato Perez che dice addio alla pallanuoto.

PN TRIESTE-RN SORI 12-5

PN TRIESTE: Jurisic, Podgornik, Petronio 1, Ferreccio 1, Giorgi 1, Giacomini , Popovic 2, Rocchi 1, Elez 2, Berlanga 1, Spadoni 1, Mezzarobba 2, Vannella. All.Picardo
RN SORI: Massaro, Ferrero 1, Gandini 1, Barattini, Viacava 1, Bianchetti, Stagno, Percoco, Penco, Manzi 2, Frodà, Gualdi, Benvenuto. All. Temellini
Arbitri: Petronilli e Severo
Note: Parziali 3-0, 2-1, 5-1, 2-3. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: PN Trieste 4/6 e RN Sori 3/8. Spettatori 700 circa

Senza storia il match alla Bianchi, con la RN Sori presentatasi con l’under 20. Giuliani che, con la doppietta di Mezzarobba e il gol di capitan Giorgi, chiudono la prima frazione avanti 3-0. Gli uomini di Picardo allungano ulteriormente le distanze nel secondo tempo con la rete di Elez per il 5-1 con cui le squadre arrivano all’intervallo lungo. Il terzo parziale è un assolo dei padroni di casa che violano per cinque volte la porta di Massari con Ferreccio, Elez, Rocchi, Berlanga e Popovic; per i liguri c’è gloria per Manzi. Si va al quarto periodo sul 10-2. Negli ultimi otto minuti i triestini frenano e i ragazzi di Temellini riescono a rendere la sconfitta meno pesante: 12-5 il risultato finale

RN FLORENTIA-ROBERTOZENO POSILLIPO 7-9

RN FLORENTIA: Mugelli, Colombo, Generini, Dani, Panerai F. 1, Vasic 1, Brancatello 2, Bruni 1, Bosazzi, Gobbi, Astarita 2, Panerai L., Cicali. All. Minetti
ROBERTOZENO POSILLIPO: Caruso, Cuccovillo 2, Marinic Kracig, Foglio, Klikovac 3 (1 rig.), Russo, Briganti 1, Iodice, Buslje 1, Saviano, Dolce 1, Saccoia 1, Negri. All. Occhiello
Arbitri: Rovida e Savarese
Note: parziali 2-3, 3-1, 2-3, 0-2. Usciti per limite di falli Colombo (F) nel secondo, Generini (F) e Foglio P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Florentia 5/14 e Posillipo 5/16 + 1 rigore. Spettatori 100 circa

Alla vigilia sembra un impegno morbido per il Robertozeno Posillipo. Invece la trasferta a Firenze diventa più difficile del previsto per la squadra di Mauro Occhiello, che chiude il primo tempo avanti 3-2 e subisce il ritorno dei fiorentini nel secondo periodo. Si arriva all’intervallo lungo con la Florentia avanti 5-4, grazie ai gol di Astarita, Cuccovillo e Federico Panerai. Parità, 7-7, alla fine del terzo tempo; tra il 19’ e il 20’34” Posillipo prova il break con Briganti in più e Klikovac su rigore (fallo di Gobbi) e Vasic rimedia per la Florentia a 21’55” sfruttando un’altra superiorità numerica. La partita si risolve a metà del quarto tempo, decisivo l’uno-due firmato Klikovac-Cuccovillo in 34 secondi, che vale il 9-7 napoletano.

.

CLASSIFICA 25° TURNO:

75 Pro Recco

72 AN Brescia

55 Sport Management

48 Robertozeno Posillipo

45 Canottieri Napoli

42 Carisa Savona

38 Acquachiara Carpisa Yamamay

32 Pallanuoto Trieste

29 Bogliasco Bene

24 Roma Vis Nova

19 Lazio Nuoto

16 Ortigia

8 Florentia

6 Sori

.

PROSSIMO TURNO – 26° TURNO

Sori – Acquachiara (Sabato 21 maggio ore 15:00)

Posillipo – Carisa Savona (Sabato 21 maggio ore 14:30)

Canottieri Napoli – Ortigia (Sabato 21 maggio ore 16:00)

Lazio Nuoto – Pallanuoto Trieste

Bogliasco Bene – Roma Vis Nova

Pro Recco – AN Brescia

Sport Management – Florentia

.

Ecco il calendario della Final Six Scudetto e dei playout retrocessione della serie A1 maschile, che si terranno alla Piscina Comunale di Sori dal 25 al 27 maggio.

Mercoledì 25 maggio

Ore 19.00 Quarto di finale 1
Ore 20.45 Quarto di finale 2

Giovedi 26 maggio

Ore 12.30 Finale 5°/6° posto
Ore 14.30 Semifinale playout
Ore 16.30 Semifinale playout
Ore 18.30 Semifinale 1
Ore 20.30 Semifinale 2

Venerdì 27 maggio 

Ore 14.00 Finale 3°/4° posto
Ore 16.00 Finale playout
Ore 20.30 Finale 1°/2° posto

 


Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, fa dell’informazione multimediale il suo leitmotiv, sposandolo con l’innata passione calcistica. Entra a far parte del progetto Iamnaples.it fin dalle origini, nel luglio 2010. Inizia a scrivere per le rubriche “Talent Scout” e “L’angolo del calcio estero”, per poi seguire dal vivo le diverse categorie del settore giovanile del Napoli.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google