Pallanuoto – Ventiduesima giornata, classifica e prossimo turno

Pallanuoto – Ventiduesima giornata, classifica e prossimo turno

Turno infrasettimanale per la serie A1 maschile a quattro giornate dalla fine della regoular season. Molti i verdetti in bilico. Per la Final Six scudetto, che si giocherà a Sori dal 25 al 27 maggio, bagarre per tre posti: fatte salve Pro Recco, AN Brescia e Sport Managementi, si giocano l’ingresso alle finali Canottieri Napoli, Robertozeno Posillipo, Carpisa Yamamay Acquachiara e Carisa Savona (ultime tre divise solo da un punto). Vanno ai playout salvezza dalla decima alla 13esima posizione con RN Bogliasco e Trieste avvantaggiate per la permanenza diretta in A1. Per la retroccessione diretta è lotta fino all’ultimo tra Sori e Florentia. Seguono programma e arbitri.

.

RISULTATI e TABELLINI del 22° TURNO

RN SORI-RN FLORENTIA 6-8

RN SORI: Ferrari, Ferrero, Gandini, Mugnaini 1, Salemi, Cambiaso, Digiesi, Privitera, Steardo, Manzi 1, Brlecic 4, Ivosevic, Massaro. All.Temellini
RN FLORENTIA: Mugelli, Colombo 1, Generini , Dani, Panerai, Vasic 1, Brancatello, Bruni, Oneto Gomes 3, Gobbi 1, Astarita 2, Panerai, Cicali. All. Minetti
Arbitri: Caputi e Colombo
Note: parziali 1-1, 2-2, 2-1, 1-4. Partita sospesa per 30 minuti per lancio d’oggetti dagli spalti. Espulso per proteste l’allenatore del RN Sori, Temellini, nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Sori 2/7 e Florentia 3/9. Spettatori 300 circa

La RN Florentia batte 8-6 la RN Sori davanti alle telecamere di Raisport 2 La posta in palio è importante e l’inizio non può che essere contratto da parte delle due squadre. La contesa la sblocca Brlecic a 1’15” a cui replica Gobbi a 2’40”, entrambe le reti con l’uomo in più: il primo tempo è tutto qui, o quasi. Nella seconda frazione i gigliati vanno sul 2-1 con Astarita dopo 2’17” ma Mugnaini e ancora il croato Brlecic riportano la squadra di Temellini avanti; ci pensa il brasiliano Oneto Gomes a timbrare il 3-3 con cui si va al riposo. Calano vistosamente i ritmi nel terzo parziale: Manzi e Oneto Gomes vanno a segno, portando il punteggio sul 4-4; poi il terzo goal di Brlecic a due secondi dalla fine il 5-4 con cui si arriva al quarto periodo. L’ultima frazione si apre con il 5-5 della Florentia, ancora siglato da Oneto Gomes poi il fattaccio che rischia di rovinare lo spettacolo: un tifoso lancia una bottiglietta di vetro a pochi metri dall’arbitro Caputi. I direttori di gara non possono far altro che sospendere il match. Si riparte dopo venti minuti con il Sori che torna avanti con la quaterna di Brlecic ma i padroni di casa invece di caricarsi si spengono, lasciando spazio alla furiosa rimonta della squadra di Luca Minetti. La Florentia supera Ferrari tre volte consecutive: Vasic firma il 6-6, Colombo il sorpasso che a ventidue secondi dalla fine taglia le gambe ai biancogranata e Astarita arrotonda il punteggio per l’8-6 conclusivo. La Florentia porta a casa tre punti forse decisivi nella lotta per evitare la retrocessione diretta.

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA – ROMA VIS NOVA PN 15-7

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA: Volarevic G. , Tozzi V. , Rossi S. 1, Korolija M. , Scotti Galletta A. , Lanzoni G. 2, Marziali L. 1, Ferrone M. , Gitto M. , Luongo S. 4, Valentino G. 3, Luongo M. 4, La Moglia A. . All. Brancaccio
ROMA VIS NOVA PN: Bonito M. , De Oliveira Crivella J. , Carchiolo V. , Pappacena S. 2, Bezic R. 1, Oneto Gomes B. , Spinelli A. , Innocenzi C. , Vitola F. , Calcaterra A. , Mandolini J. 2, Del Basso M. 2, Nicosia G. . All. Ruffelli
Arbitri: Centineo e Pinato
Note: parziali 3-2, 4-1, 5-2, 3-2. Spettatori 50 circa. Nicosia in porta col Vis Nova. S. Luongo sbaglia un rigore dopo 2.02 I tempo (parato da Nicosia). Superiorità numeriche: Acquachiara 3/9, Vis Nova 4/6. Vitola (R) uscito per limite di falli nel quarto tempo.

Vittoria con vista Final Six per la Carpisa con Brancaccio in panchina al posto del dimissionario De Crescenzo. Dopo primo quarto equilibrato, nel secondo tempo i padroni di casa fanno la voce grossa e con Valentino (tripletta), Stefano Luongo (quattro gol insieme al fratello Michele) e Marziali passano a condurre 7-3 a metà gara. Nel terzo tempo lo show è dei biancoazzurri con 5 reti (doppietta di Stefano Luongo) che sul 12-5 chiudono definitivamente il match. Nel finale Pappacena e Mandolini con due doppiette riducono lo scarto per la Roma Vis Nova.

S.S. LAZIO NUOTO – C.C. ORTIGIA 10-9

S.S. LAZIO NUOTO: Radic Z. , Ferrante M. , Colosimo F. 1, De Vena W. , Santos Da Costa E Silva F. , Di Rocco L. 1, Giorgi D. 2, Cannella G. 2, Leporale M. 1, Lapenna F. , Maddaluno R. 3, Mele A. , Vespa L. . All. Sebastianutti.
C.C. ORTIGIA: Patricelli G. , Siani G. , Abela M. 1, Puglisi D. , Di Luciano S. 1, Polifemo G. , Camilleri S. 2, Ivovic B. 2, Rotondo R. , Danilovic D. 3, Casasola G. , Vinci S. , Negro A. . All. Leone
Arbitri: L. Bianco e Ercoli
Note: parziali 3-1, 3-3, 4-5, 0-0. Spettatori 200 circa. Nel terzo quarto gol di Colosimo (L) a 1.18 (parziale 4-5). Santos Da Costa (L) e Camilleri (O) usciti per limite di falli nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lazio 2/10, Ortigia 5/12.

Vittoria in chiave salvezza per la Lazio che batte di misura l’Ortigia e l’aggancia in classifica al terz’ultimo psto. Nel primo tempo la doppietta di Maddaluno e il gol di Di Rocco sembravano preludere ad una facile vittoria dei padroni di casa. Invece l’Ortigia con tenacia e ben sostenuta da Danilovic (tripletta) ha rimontato i laziali fino al pareggio 8-8 di Di Luciano a metà terzo tempo. In due minuti si è deciso il match: Ivovic ha dato il primo vantaggio siracusano, poi Cannella ha ribaltato il risultato con una doppietta a fine terzo tempo che ha congelato lo score fino alla fine del match.

BOGLIASCO BENE-CC NAPOLI 8-10

BOGLIASCO BENE: Prian, De Trane 2(1 rig.), Di Somma A. 1, Gavazzi, Guidaldi, Ravina 2, Gambacorta 1, Gonzalez Alonso 1, Guidi, Fracas, Monari 1, Giordano, Pellegrini. All.Bettini
CC NAPOLI: Turiello, Buonocore, Baviera 1, Migliaccio 1, Brguljan 4, Borrelli, Mattiello 1, Campopiano, Maccioni, Velotto 2, Baraldi, Esposito 1, Vassallo. All. Zizza
Arbitri: Paoletti e Taccini
Note: parziali 3-2, 2-1, 3-4, 0-3. Espulso per proteste Mattiello (CC Napoli) nel terzo tempo. De Trane (Bogliasco) tira fuori un rigore nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Buonocore (CC Napoli) e Velotto (CC Napoli) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 3/8 + 2 rigori e CC Napoli 6/12. Spettatori 300 circa

La CC Napoli consolida il quarto posto, sconfiggendo 10-8 il Bogliasco Bene, con i liguri avanti per tutto il match. Il primo allungo è dei padroni di casa che nel seconda frazione si portano sul 5-2 con le reti di Ravina e Gambacorta. I partenopei accorciano con Esposito per il 5-3 di metà gara. Il terzo viaggia sulla falsa riga del precedente con gli uomini di Zizza che riescono ad arrivare all’ultimo quarto sotto di uno 8-7, grazie al goal di Bruguljan a 0’14”. A questo punto i padroni di casa escono di esca e i restanti otto minuti sono un dominio dei campani che mantengono la porta di Turiello inviolata, bucando invece per tre volte quella di Prian con Baviera, ancora Bruguljan e Migliaccio per l’10-8 finale.

AN BRESCIA-PN TRIESTE 7-1

AN BRESCIA: Del Lungo, Guerrato, Presciutti C. 2, Randelovic 1, Rios Molina 2(1 rig.), Rizzo, Damonte, Nora , Presciutti N. , Bertoli , Ubovic 2, Napolitano, Cima . All. Bovo
PALLANUOTO TRIESTE: Jurisic, Podgornik, Petronio, Ferreccio, Giorgi 1, Mezzarobba, Popovic, Rocchi, Elez, Berlanga, De Freitas Guimaraes, Spadoni, Vannella. All. Krstovic
Arbitri: Savarese e Scappini
Note: parziali 2-0, 2-1, 3-0. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: AN Brescia 2/6 + un rigore e PN Trieste 1/5. Spettatori 200 circa

L’AN Brescia resta in scia della Pro Recco, dominando 7-1 la PN Trieste. La resistenza dei giuliani dura fino all’inizio del secondo tempo con il goal di Giorgi del 2-1 per i lombardi; poi il forcing decisivo dei ragazzi di Bovo che vanno a segno cinque volte consecutive con Molina Rios, Randelovic, Ubovic e doppietta di Christian Presciutti che conclude il terzo tempo e sostanzialmente la partita; nella quarta frazione, infatti, non si è segnato.

PRO RECCO-CARISA SAVONA 16-5

PRO RECCO: Tempesti, Di Fulvio F. 2, Mandic 3, Figlioli 1, Giorgetti 1, Sukno 3, Giacoppo, Aicardi 1, Fondelli 1, Bodegas 1, Ivovic 3(1 rig.), Gitto N., Viola. All. Pomilio
CARISA RN SAVONA: Antona, Alesiani 1, Pesenti 1, Colombo, Bianco L., Cesini 1, Mistrangelo, Milakovic 1, Bianco G. , Giunta, Piombo , Sadovyy 1, Zerilli. All. Angelini
Arbitri: Alfi e Fusco
Note: parziali 4-2, 3-1, 6-1, 3-1. Usciti per limite di falli Sadovyy (Savona) e L. Bianco (Savona) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Recco 7/13 + un rigore e Savona 2/11. Spettatori 100 circa

I padroni del campionato della Pro Recco non lasciano scampo alla Carisa Savona, battuta 16-5 al termine di un derby senza storia. I Campioni d’Italia impongono subito la legge del più forte nella prima frazione, chiusa sul 5-2. Nella seconda frazione i ragazzi di Angelini subiscono un parziale di 3-1 per il 7-3 che porta le squadre all’intervallo lungo. Nella seconda parte di gara il Recco mette il turbo, violando la porta di Antona altre nove volte, per la Carisa c’è gloria per Pesenti e Milakovic. Tra gli uomini di Pomilio triplette di Sukno, Ivovic e Mandic

ROBERTOZENO POSILLIPO-BPM SPORT MANAGEMENT 10-8

ROBERTOZENO POSILLIPO: Caruso, Cuccovillo, Marinic Kracig 4, Foglio, Briganti 1, Russo, Renzuto Iodice 1, Gallo, Buslje 2, Saviano, Dolce 2, Saccoia, Negri. All. Occhiello
BPM SPORT MANAGEMENT: Oliva, Di Fulvio A., Busilacchi 1, Coppoli 1, Vergano, Petkovic 1, Di Somma E. 1, Jelaca 1, Mirarchi 3, Bini, Razzi, Deserti, Lazovic. All. Baldineti
Arbitri: Lo Dico e Rovida
Note: parziali 4-1, 2-1, 3-2, 1-4. Espulso per simulazione Gallo (Posillipo) nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Vergano (Sport Management) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Posillipo 8/13 e Sport Management 3/11. Spettatori 200 circa

La Robertozeno Posillipo sorprende la Bpm Sport Management, terza forza della regular season, battendola 10-8 alla Scandone. Gli uomini di Occhiello partono subito a tutta e con Marinic, Buslje e Dolce infliggono un 3-0 che stordisce la Bpm; il team di Baldineti accorcia con Di Somma ma a ristabilire le distanze ci pensa Renzuto Iodice per il 4-1 che chiude i primi otto minuti di gioco. Nella seconda frazione i posillipini ampliano il margine dagli avversari, trovando la rete con Marinic e Dolce (6-1). Mirarchi porta le squadre a metà match sul 6-2. Sarà questo l’allungo decisivo dei partenopei che terminano il terzo tempo addirittura sul 9-5. La Sport Management, oggi sottotono, tenta una reazione nell’ultima frazione con un vano 4-1 di parziale. Il Posilipo porta a casa tre punti importanti per la corsa alla Final Six scudetto.

.

CLASSIFICA – 22° TURNO

63 Pro Recco

63 AN Brescia

49 Sport Management

45 Canottieri Napoli

39 Robertozeno Posillipo

38 Acquachiara Carpisa Yamamay

35 Carisa Savona

26 Pallanuoto Trieste

26 Bogliasco Bene

20 Roma Vis Nova

15 CC Ortigia

15 Lazio Nuoto

7 Florentia

6 Sori

.

PROSSIMO TURNO – 23° TURNO

Sport Management – AN Brescia

CC Ortigia – Bogliasco Bene

Pallanuoto Trieste – Acquachiara Carpisa Yamamay (Sabato 23 aprile ore 15:30)

Carisa Savona – Sori

Roma Vis Nova – Pro Recco

Canottieri NapoliRobertozeno Posillipo (Sabato 23 aprile ore 16:00)

Florentia – Lazio Nuoto

Fonte: federnuoto.it

 


Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, fa dell’informazione multimediale il suo leitmotiv, sposandolo con l’innata passione calcistica. Entra a far parte del progetto Iamnaples.it fin dalle origini, nel luglio 2010. Inizia a scrivere per le rubriche “Talent Scout” e “L’angolo del calcio estero”, per poi seguire dal vivo le diverse categorie del settore giovanile del Napoli.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google