De Laurentiis: “Il calcio italiano è malato, ma lo Stato ignora. Caso Juve? Ci penseranno i Magistrati”

Parla così il patron azzurro

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto nel corso del libro Codice di Giustizia Sportiva Figc ed ha parlato di ciò che sta accadendo in questi giorni. Ecco le sue parole a riguardo:

“Siamo tutti schiavi di una situazione poco piacevole, non siamo protetti e il Governo è sempre stato assente. Molta gente non arriva a fine mese e questa storia peggiora ogni giorno di più. Il caso Juve? Non ne parlo, ci penseranno i Magistrati. Mi dispiace che il calcio, non solo in Italia, non sia portatore di valori di esempio per le nuove Generazioni. Nuova Calciopoli? Non sta a me stabilirlo. Il calcio è malato dall’alto, non si vuole capire che non ci sono risorse sufficienti per andare avanti e non si vuole fare una rivoluzione perché poi bisogna essere rieletti”.

Infine: “Il Napoli? Non è il momento di parlarne, i ragazzi sono in Turchia ad allenarsi, felici sul mare e soddisfatti. Hamsik? È una colonna del Napoli e rappresenta la mia storia napoletana, io da 18 anni sono con il Napoli è lui è stato un capitano esemplare. Ce ne fossero come lui..”

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.