Gattuso: “Rigore? Se c’è il VAR bisogna andarci. Mi dispiace per i tifosi”

"Squadra troppo fragile, subito andiamo in paura"

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, dopo il k.o. interno rimediato per mano del Lecce è intervenuto al microfono di Sky Sport: “I gol si possono sbagliare, poi dopo squadra fragile. Oggi eravamo sempre in tre contro Lapadula e lui la metteva giù e faceva salire il Lecce. In questo momento, anche se non fai gol, deve finire 0-0 invece non riusciamo ad avere cattiveria, c’è troppa passività. Ci metto anche del mio. Quando vuoi provare a vincere provi a fare qualcosa di diverso, metti qualcuno di più offensivo. In questo momento non andiamo con veemenza e organizzazione. Aspettiamo. Anche se aspettiamo ora non riusciamo a fare il solletico agli avversari e la difficoltà più grande è questa. Ci rivedremo tutta la partita insieme. Bisogna lavorare sulla compattezza, su annusare il pericolo. Nei primi 30 minuti abbiamo avuto 5-6 palle gol, poi alla prima pressione che non viene bene si perdono le sicurezze. In questo momento perdiamo subito le sicurezze, la squadra va in paura. Vedremo cosa stiamo combinando. Posso capire se prendiamo gol a campo aperto, se spingiamo con entrambi i terzini, se siamo messi male… Invece siamo là e non c’è cattiveria, non c’è una grande pressione. Puoi anche aspettare, ma quando vanno sul fondo bisogna andare lì con grande veemenza, lavorando di reparto. Si era riacceso l’entusiasmo, ora abbiamo dato un’altra mazzata ai tifosi e a noi stessi. Bisogna giocare per 90 minuti, non solo per 30. Bisogna lavorare sulle due fasi, invece su una delle due facciamo fatica. Sapevamo che Koulibaly e Maksimovic potessero far fatica, sono appena rientrati. Ma oggi Lapadula sistematicamente stoppava la palla in mezzo a quattro e faceva salire il Lecce. Non è una stupidaggine, dobbiamo migliorare su queste cose qua. Rigore? Non è corretto parlarne. Non voglio offendere nessuno, è meglio che ne parli il direttore. Se c’è il VAR bisogna andare al VAR, non capisco perché a volte non si va. Si può andare, perdere un minuto in più”.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.