Milan-Napoli, le probabili formazioni: Raspadori in vantaggio su Simeone

Niente turn-over per Spalletti, pronti i "titolarissimi"

Dopo il successo di Glasgow in Champions League, il Napoli ha l’ultima fatica prima della sosta per gli impegni delle Nazionali. E che fatica, c’è Milan-Napoli che può valere anche la testa della classifica considerando che domani alle 18 c’è Roma-Atalanta. Al di là della classifica, giocare a San Siro contro i campioni d’Italia è un esame importante, Spalletti l’ha definito di laurea per la squadra.

Non ci sarà stavolta grande turn-over, andrà in campo il Napoli delle grandi notti. In porta ci sarà Meret, la linea difensiva dovrebbe essere formata da Di Lorenzo, Rrahmani, Kim Mario Rui. Anguissa, Lobotka e Zielinski agiranno in mezzo al campo a supporto del tridente formato da Politano, Raspadori Kvaratskhelia. Lozano è recuperato ma Politano in questo momento sta meglio sotto il profilo della condizione, il Chucky si è fermato per un’influenza per alcuni giorni, è tornato in gruppo venerdì, ha solo due allenamenti nelle gambe, può essere un’ottima alternativa dalla panchina.

Raspadori è in vantaggio su Simeone perchè Spalletti sembra avere in mente un piano-gara simile alla scorsa stagione, quando preferì Petagna Mertens. Sarà una partita a scacchi, equilibrata, Spalletti pensa ad una squadra corta, compatta, che sappia fraseggiare e far male con le combinazioni rapide, con Simeone prezioso a gara in corso se si vorrà aumentare il peso offensivo o cambiare strategia offensiva. Raspadori nelle ultime due gare a San Siro ha ben figurato, realizzando una doppietta due anni fa e rendendosi protagonista di un assist la scorsa stagione, il Milan è la sua vittima preferita. Il Sassuolo ha sbancato per due anni consecutivi la Milano rossonera.

Spalletti con Raspadori, Pioli sceglie De Ketelaere e Saelemaekers

Nel Napoli manca Osimhen oltre a Demme, assente da una ventina di giorni, nel Milan pesa la squalifica di Leao e non ci sono anche Rebic e Origi oltre Ibrahimovic che potrebbe rientrare a gennaio 2023. Pioli cambia poco, non dovrebbe stravolgere la squadra senza Leao. In porta ci sarà Maignan, la linea difensiva sarà formata da Calabria, Tomori, Kalulu e Theo HernandezBennacer Tonali agiranno in mediana, Messias, De Ketelaere e Saelemakers si muoveranno sulla trequarti a supporto del centravanti Giroud, l’unica alternativa come prima punta durante la gara è proprio De Ketelaere come accaduto contro la Dinamo Zagabria, con Brahim Diaz alternativa nel ruolo di trequartista.

Ecco le probabili formazioni:

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kalulu, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Messias, De Ketelaere, Saelemaekers; Giroud. All. Pioli

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. A disp.: Sirigu, Marfella, Zanoli, Ostigard, Juan Jesus, Olivera, Elmas, Gaetano, Ndombele, Zerbin, Lozano, Simeone. All. Spalletti

 

A cura di Ciro Troise

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.