Milan-Napoli 1-2, le pagelle di IamNaples.it: Simeone eroe a San Siro

Simeone uomo-partita, che prestazione di Kim

Il Napoli sbanca la San Siro rossonera per la terza volta consecutiva, soffre, rischia ma ha la personalità di non uscire mai dalla partita. Va in vantaggio su rigore con Politano, pareggia il Milan con Giroud ma poi è Simeone l’uomo dei tre punti, con un colpo di testa letale. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 7,5: È la storia più bella di questa prima parte della stagione, ha scacciato via tutta la precarietà dell’estate con i fatti. Oggi ha compiuto due parate fondamentali: una eccezionale su Giroud al 12′, un’altra nella ripresa poco prima del pareggio di Giroud su un tiro di Messias.

DI LORENZO 6,5: Partita di sacrificio, applicazione, tutte le corsie destre d’Italia soffrono le scorribande di Theo Hernandez e oggi non c’era Leao. Lavora bene con il palleggio, nell’uscita dal basso e qualche volta anche soprattutto nel primo tempo a proporsi sulla catena di destra con Politano.

RRAHMANI 7: Un gladiatore, combatte su tutti i palloni, sbaglia pochissimo in una partita dove spesso è sotto pressione sia nel palleggio che nella copertura degli spazi, se la cava anche nel corpo a corpo con Giroud.

KIM 7,5: Immenso, il frame della sua partita è nell’intervento su Brahim Diaz al 96′, nella marcatura non sbaglia niente. Dal punto di vista dell’impostazione del palleggio, ci mette un po’ a carburare ma è uno dei leader di un successo che vale tanto.

MARIO RUI 7: Che partita, riesce a rimediare anche al gap fisico in alcune situazioni dentro l’area con una prova di grande intelligenza. Realizza un assist perfetto per il colpo di testa vincente di Simeone. (Dal 90′ Olivera s.v.: Non era facile subentrare in pieno recupero, lo fa in maniera autorevole con la testa giusta. Troppo poco il tempo a disposizione per meritare un voto)

ANGUISSA 6,5: Pulisce palloni, va con grande autorevolezza nei duelli corpo a corpo, cresce durante la partita, nella ripresa è un gigante prezioso, aiuta il Napoli quando è in sofferenza e spesso lo fa ripartire con qualità.

LOBOTKA 7: È il passepartout del Napoli, passa tutto per la sua regia, si orienta con il corpo e sviluppa il possesso palla con qualità, autorevolezza. Fa fatica ad inizio gara, con De Ketelaere che lo segue benissimo, poi prende le misure e dirige l’orchestra.

ZIELINSKI 6,5: Cambio di passo, qualità tecniche, nel primo tempo si fa vedere di più, nella ripresa in una gara ad altissima intensità viene un po’ meno fuori ma quando la palla passa per i suoi piedi c’è sempre pulizia. (Dall’87’ Ndombele s.v.: Entra benissimo in campo, combatte in fase difensiva, gestisce con qualità la palla sulla catena di sinistra ma è troppo poco il tempo a sua disposizione per meritare un voto)

POLITANO 7: Segna il rigore come a Glasgow, è di grande impatto la sua prestazione, ci mette energia, lavora bene su Theo sia in fase di non possesso che nel trovare il modo per attaccarlo nell’uno contro uno. (Dal 66′ Zerbin 5,5: L’impatto è pesante, appena entrato perde il pallone che porta all’occasione di Messias, poi Theo lo supera nel duello, in progressione quando Giroud pareggia i conti. Migliora poi la sua prova, va al tiro al 79′, si prende un po’ di responsabilità e non è facile per un ragazzo che a maggio era in serie B. Rimedia anche un giallo e nella battaglia finale combatte con ardore)

RASPADORI 5,5: Il Napoli nei primi venti minuti fa fatica a fargli arrivare palloni puliti, nelle pochissime volte in cui riesce a proporsi per legare il gioco lo fa abbastanza bene. Ad inizio ripresa ha un pallone buono in area di rigore, forse perde il tempo giusto per calciare in porta. (Dal 66′ Simeone 7: È l’eroe di San Siro, al 78′ gestisce bene il pallone, lo scarica a Mario Rui, detta il cross, va ad anticipare Tomori di testa e la mette nell’angolino, dove Maignan non può arrivare)

KVARATSKHELIA 6,5: Apre la partita con i suoi uno contro uno, determina le ammonizioni di Kjaer e Calabria e si procura il rigore che Politano trasforma. Non esce mai dalla contesa, però, per fare ancora un passo in avanti deve migliorare nella gestione di alcuni momenti, nella propria metà campo quando non c’è modo di puntare è meglio scaricare il pallone al compagno più vicino. (Dall’87’ Elmas s.v.: Una decina di minuti di sofferenza compresi i minuti di recupero, è troppo poco per una valutazione)

SPALLETTI 7: Ha costruito una squadra matura, capace di non uscire mai dalle partite, anche nelle condizioni difficili. Complessivamente il Milan magari ha prodotto anche di più ma il Napoli è stato dentro la contesa, ha fatto passare i primi venti minuti in cui non riusciva a palleggiare bene, è cresciuto, ha iniziato la ripresa meglio del Milan. Dopo il pareggio sembrava avere il vento contro, ha trovato il modo di far male e ha saputo resistere. Una mentalità di questo stampo è merito dell’allenatore, significa che ha lavorato sulle certezze, sulla consapevolezza generale.

Ecco il tabellino del match:

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (2′ st Dest), Kjaer (2′ st Kalulu), Tomori, Hernandez; Tonali, Bennacer; Saelemaekers (21′ st Messias), De Ketelaere (37′ st Adli), Krunic (21′ st Diaz); Giroud. A disposizione: Mirante, Tataruasnu, Ballo-Touré, Gabbia, Thiaw, Bakayoko, Pobega, Vranckx, Lazetic. All.: Pioli

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (46′ st Olivera); Anguissa, Lobotka, Zielinski (42′ st Ndombele); Politano (22′ st Zerbin), Raspadori (22′ st Simeone), Kvaratskhelia (42′ st Elmas). A disp.: Marfella, Sirigu, Juan Jesus, Ostigard, Zanoli, Gaetano, Lozano. All.: Spalletti (in panchina Domenichini)

ARBITRO: Mariani di Aprilia

MARCATORI: 10′ st Politano (N, su rig.), 24′ st Giroud (M), 33′ st Simeone (N)

NOTE: Ammoniti: Kjaer, Calabria, Krunic, Tomori (M); Simeone, Zerbin (N); Recupero: 0′ pt, 6’st.

 

A cura di Ciro Troise

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.