Sampdoria-Napoli 0-2, le pagelle di IamNaples.it: Osimhen determinante per il successo

Osimhen il migliore in campo, spicca il settimo assist stagionale di Mario Rui

Il Napoli ritrova la vittoria dopo il ko di Milano, batte 2-0 la Sampdoria con le reti di Osimhen ed Elmas su rigore. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 6: Una volta viene chiamato in causa con il tiro di Verre nel primo tempo e ci mette le mani, poi con i piedi fa un buon lavoro.

DI LORENZO 6,5: Un po’ d’affanno nella gestione del pallone, nelle fasi più complicate della partita, dopo il rigore sbagliato. Complessivamente una gara attenta, precisa sia nelle letture in fase di non possesso che nella proposta offensiva.

KIM 6,5: Nel primo tempo più volte legge bene le situazioni, aggredisce lo spazio, va in anticipo, porta la squadra a difendere sempre andando in avanti. (Dal 46′ Rrahmani 6,5: Buon impatto sulla partita, non è mai facile per un difensore centrale entrare a gara in corso anche in vantaggio di un gol e di un uomo. Lavora bene nel difendere in avanti e nella gestione del pallone)

JUAN JESUS 7: Prova seria, di ottimo livello, ci mette velocità quando deve scappare in campo aperto, qualità nell’impostazione del gioco e nell’aggressione in avanti quando c’era bisogno.

MARIO RUI 7: Realizza il settimo assist stagionale, disegna un cross perfetto per il gol di Osimhen. Ottima prova anche nel secondo tempo, nelle scelte, nella capacità di accorciare il campo quando bisognava recuperare palla e allo stesso tempo nel sostenere la fase di possesso sulla fascia sinistra.

ANGUISSA 7: Fa tutto benissimo, l’inserimento che porta al rigore, il supporto alla proposta offensiva e il lavoro nella fase di non possesso. Da segnalare solo qualche errore nella gestione del possesso palla nella fase cruciale del primo tempo, dopo il rigore fallito da Politano. (Dal 66′ Ndombele 6,5: Buon impatto sulla partita per forza, qualità e applicazione nelle scelte. Va anche un paio di volte al tiro senza trovare la porta)

LOBOTKA 6,5: Un solo errore in tutta la gara nella gestione del pallone, è tornato il perno della manovra che cuce i reparti, la sua prova, per rasentare la perfezione, aveva bisogno che quelle conclusioni da buona posizione nella ripresa andassero dentro.

ELMAS 6,5: C’è nell’azione del rigore procurato da Anguissa, dispensa combinazioni, è sempre nel vivo della partita, segna il rigore dello 0-2 che chiude la partita. L’unica nota di demerito è la leggerezza nella conclusione su un cross dalla destra nella ripresa, prima del rigore. (Dall’87’ Raspadori s.v.: Pochi minuti nel finale per lui da trequartista, entra bene ma è troppo poco il minutaggio a sua disposizione per una valutazione seria)

POLITANO 6,5: Sbaglia il rigore, errore che poteva nuocere alla partita degli azzurri, però è bravo mentalmente a riscattarsi, rimane dentro la partita, aiuta la squadra in entrambe le fasi. Nel finale del primo tempo serve di destro un assist perfetto per Kvaratskhelia che non trova la porta. (Dal 62′ Lozano 6: Produce vari uno contro uno sulla fascia destra, nelle due conclusioni dal limite dell’area doveva far meglio)

OSIMHEN 7,5: Determina la vittoria, segna e procura l’espulsione di Rincon, non si limita solo agli attacchi alla profondità, lavora anche spalle alla porta, così nasce la situazione del primo rigore. È il capocannoniere del campionato e anche l’attaccante più incisivo.

KVARATSKHELIA 6: È in crescita sotto il profilo atletico, nel passo, lo dimostra nelle due occasioni che non sfrutta nel primo tempo. Determina l’ammonizione di Murillo che porta Stankovic al cambio, come fece Pioli a San Siro. Deve liberarsi mentalmente, acquisire più fiducia, va di pari passo con la condizione e magari con qualche gol che tornerà a fare. (Dal 62′ Zielinski 6: Buon impatto sulla partita, aiuta la squadra a gestire il pallone in maniera propositiva, può far meglio nelle conclusioni).

SPALLETTI 7: Bel segnale del Napoli dopo la sconfitta di Milano, si comporta da squadra matura che riesce ad affrontare le difficoltà, gestisce bene i momenti, colpisce nel primo tempo, indirizza la partita nel primo tempo e poi la chiude nella ripresa. L’unico demerito è avere la partita in pugno ma essere fino all’80’ ancora sull’1-0.

Ecco il tabellino della partita:

Sampdoria (3-4-1-2): Audero; Murillo (1′ st Zanoli), Nuytinck, Murru; Leris, Vieira (38′ Paoletti), Rincon, Augello; Verre (9′ st Villar); Gabbiadini (1′ st Djuricic), Lammers (38′ st Montevago). Allenatore: Stankovic

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim (1′ st Rrahmani), Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa (21′ st Ndombele), Lobotka, Elmas (42′ st Raspadori); Politano (18′ st Lozano), Osimhen, Kvaratskhelia (18′ st Zielinski). Allenatore: Spalletti

Arbitro: Abisso

Marcatori: 19′ Osimhen (N), 36′ st rig. Elmas (N)

Ammoniti: Murru (S), Murillo (S), Juan Jesus (N), Anguissa (N), Leris (S)

Espulsi: Rincon (S)

 

A cura di Ciro Troise

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.