Spezia-Napoli 0-3, le pagelle di IamNaples.it: gli azzurri chiudono in bellezza

Lobotka e Juan Jesus i migliori in campo a La Spezia

Il Napoli chiude in bellezza al “Picco” di La Spezia, riscatta la sfortunata sconfitta dell’andata, vince 3-0 mettendo in cassaforte anche un po’ di numeri: tredici vittorie in trasferta, miglior difesa (da capire se insieme al Milan o da soli), 79 punti come nella prima annata di Ancelotti. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 6: Si fa trovare pronto in tutte le situazioni, anche nelle uscite e nel gioco con i piedi. (Dall’80’ Marfella 6,5: Impreziosisce il debutto in gare ufficiali con il Napoli con una parata su colpo di testa di Salcedo)

ZANOLI 6: Buona prova, è attento nelle diagonali difensive, va un po’ in tilt soltanto ad inizio ripresa quando Verde agisce sul suo lato. Gode anche del supporto di Koulibaly, oggi sul centro-destra della difesa del Napoli. In alcune situazioni, soprattutto nella ripresa, finalmente si vede anche in fase offensiva.

KOULIBALY 6,5: Qualche leggerezza nella fase di possesso che espone il Napoli a situazioni pericolose ma tanti interventi importanti nella copertura della linea, chiudendo gli spazi anche dentro l’area di rigore e scappando dietro nei tempi giusti quando è necessario.

JUAN JESUS 7: Chiude l’annata con un’altra prestazione di ottimo livello. È autorevole in tutte le situazioni: gestione del palleggio, uno contro uno, lettura difensiva soprattutto dei tagli di Manaj, soltanto in poche occasioni gli concede l’occasione di calciare da posizione pericolosa.

GHOULAM 6: Accompagna lo sviluppo del gioco sulla fascia sinistra, l’ultima partita da capitano è un piccolo regalo per la sua grande storia, dentro e fuori dal campo.

DEMME 6,5: Interpreta la partita nel migliore dei modi, con Lobotka che fa il play e Diego che si mette al servizio della squadra con il suo dinamismo in entrambe le fasi di gioco. Realizza il suo primo gol della stagione con una bella giocata realizzata in combinazione con Petagna.

LOBOTKA 7: Altra prestazione di grande autorevolezza, il pallone sui suoi piedi è in cassaforte. Ha dinamismo, forza esplosiva e spesso spegne anche delle ripartenze dello Spezia coprendo tanti metri di campo e andando a contrasto.

POLITANO 6,5: Realizza un gran gol, si è rivisto il Politano dei tempi migliori che fa a pezzi le squadre avversarie con le sue progressioni. Cala un po’ nella ripresa complice anche il gran caldo. (Dal 67′ Insigne 6: L’ultima volta, stavolta è veramente finita dopo 434 presenze, 123 gol e 95 assist. Una bella storia che ci emoziona, peccato che Osimhen oggi su una ripartenza non sia riuscito a vederlo e a servirlo, altrimenti poteva arrivare un’altra rete)

ZIELINSKI 6,5: Bentornato Piotr! Tra i motivi del calo del Napoli nel momento decisivo in cui si poteva inseguire lo scudetto fino alla fine, ci sono anche le sue prestazioni sotto livello nella seconda parte della stagione, come ammesso a Dazn nel post-partita. È tornato al gol, mancava da Barcellona-Napoli del 24 febbraio. Fa anche un buon lavoro di raccordo tra centrocampo e attacco, lavorando bene soprattutto quando è chiamato a palleggiare nello stretto. (Dal 68′ Mertens 6: Prova qualche spunto nelle combinazioni con Insigne e Osimhen, ora c’è da scoprire il suo futuro)

ELMAS 6: Buon lavoro in termini d’equilibrio, di capacità di non dare punti di riferimento soprattutto quando agisce a sinistra. A destra fa un po’ fatica e a livello difensivo tiene in gioco Manaj quando l’attaccante dello Spezia colpisce la traversa.

PETAGNA 6,5: Ancora una volta, quando è chiamato in causa, si fa trovare pronto. Da un suo contrasto viene fuori il gol di Zielinski, bello l’assist per Demme in occasione della rete del 3-0. Nel primo tempo soprattutto lavora bene come boa, spalle alla porta, aiutando i compagni a risalire il campo con il palleggio. (Dal 68′ Osimhen 6: Un po’ di frenesia di troppo nelle scelte quando sbaglia una rimessa laterale o quando in campo aperto non riesce a vedere e servire Insigne che poteva involarsi verso la porta di Provedel)

SPALLETTI 6,5: La serietà della squadra non era scontata, fa bene a sottolinearla vedendo anche cosa accade agli altri, come la Juventus che ha completamente mollato dopo aver raggiunto la qualificazione alla Champions League. Il Napoli chiude il campionato con quattro vittorie consecutive, i rimpianti non andranno via ma la squadra ha avuto la forza di riscattare quel maledetto periodo in cui ha portato a casa un solo punto in tre partite, uscendo dalla lotta scudetto.

Ecco il tabellino del match:

SPEZIA (4-4-1-1) – Provedel (62′ Zovko); Amian, Erlic (80′ Bertola), Nikolaou, Ferrer; Antiste (62′ Kovalenko), Kiwior, Maggiore (73′ Nguiamba), Verde; Agudelo (73′ Salcedo); Manaj. A disp: Sala, Bourabia, Sher, Podgoreanu, Nzola, Strelec. All.: Thiago Motta

NAPOLI (4-2-3-1) – Meret (80′ Marfella); Zanoli, Juan Jesus, Koulibaly, Ghoulam; Demme (80′ Anguissa), Lobotka; Zielinski (68′ Mertens), Elmas, Politano (67′ Insigne); Petagna (68′ Osimhen). A disp: Ospina, Rrahmani, Di Lorenzo, Mario Rui, Malcuit, Fabian Ruiz. All.: Luciano Spalletti

Arbitro: Matteo Marchetti (Ostia Lido)

Marcatori: 4′ Politano (N), 25′ Zielinski (N), 36′ Demme (N)

Ammoniti: Manaj (S) Politano, Ghoulam (N).

 

A cura di Ciro Troise

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.