Incontri fatali

Tra mercato e settore giovanile: le trame del Napoli

Giovedì nella hall del suddetto albergo tutti potevano notare l’incontro tra il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, e l’agente di Gilardino, Bonetto. I due ridevano spesso e molti si chiedevano il motivo; dopo qualche ora i protagonisti hanno ammesso che si divertivano immaginando il tam-tam mediatico che si sarebbe diffuso dopo quell’incontro. Qualche ora più tardi “Studio Sport” comunicava la notizia dell’imminente passaggio di Gilardino al Napoli. Questo racconto vuole essere un invito a comprendere la complessità del calciomercato, che non rispecchia le continue voci che si diffondono sui network di tutto il mondo. “La fabbrica dei sogni estivi” alimenta l’immaginario, trascendendo anche l’evidente crisi che attanaglia il calcio italiano. Oltre all’Inter, solamente la Juventus e la Fiorentina sembrano disposte ad investire sul mercato, ed il Napoli dovrebbe approfittare per crescere nel calcio italiano, potenziando seriamente un organico, che si prepara ad affrontare tre competizioni. Bigon ha come priorità ridurre una rosa con tanti giocatori in esubero. Dopo il giro di notizie internazionale, che ha coinvolto il quotidiano francese “L’Equipe” e l’emittente britannica “Sky Sports”, il direttore sportivo del Napoli ha ammesso che sta seguendo Fred. La missione brasiliana di Micheli ha considerato sicuramente l’attaccante della Fluminense come uno dei principali elementi da studiare, anche se dietro le contraddizioni del caso “Fred” c’è la volontà del giocatore di sfruttare l’interesse della società partenopea ed il sogno del ritorno in Europa nella trattativa con la società di Rio De Janeiro per l’aumento del suo ingaggio. Innanzitutto, per formalizzare l’eventuale acquisto dell’ex centravanti del Lione, bisogna cedere qualche extracomunitario. Navarro è destinato a rimanere nel campionato argentino; l’Argentinos Juniors sembra disposto a prelevarlo in prestito, per Hoffer invece c’è una trattativa aperta con i tedeschi del Mainz. Datolo anche dovrebbe partire, lo Stoccarda ha chiesto informazioni, mentre Denis, dopo un incontro con Mazzarri, dovrebbe rimanere a giocarsi le sue chances con gli altri componenti del reparto offensivo partenopeo. Infatti, il club di De Laurentiis non acquisterà un top player, ma un elemento compatibile con il tetto ingaggi e con le politiche sui diritti d’immagine. Denis, quindi, nell’arco delle tre competizioni in cui sarà impegnato il Napoli, potrebbe quindi essere considerato una valida alternativa. Il tetto ingaggi è una politica necessaria per un’oculata gestione del club a livello economico, ma sui diritti d’immagine il Napoli dovrà evolversi. Il club di De Laurentiis non è più una emergente società cresciuta sui campi di serie B e C, ma una realtà europea, con calciatori, come Hamsik, per cui la costruzione della propria immagine è un’attività imprenditoriale a cui rinunciano con sacrificio. In questa stagione De Laurentiis potrebbe proporre un’apertura agli interessi dei calciatori, concedendo loro almeno una percentuale delle proprie attività pubblicitarie e salvaguardando così anche gli interessi del club, che continuerebbe ad avere la “quota di maggioranza”. Qualcosa si sta muovendo sul fronte delle partenze. Contini ha accettato l’offerta del Saragozza, e quindi nei prossimi giorni sarà ufficialmente formalizzato il definitivo passaggio del difensore in Spagna. Il Napoli guadagnerà i 2,3 milioni fissati a Gennaio per il diritto di riscatto, anche se potrebbe fare qualche piccolo sconto nei minuti finali della trattativa. Calaiò rimarrà a Siena; infatti, prima di venerdì, Bigon troverà un accordo con Perinetti, che punta, dopo il trasferimento di Maccarone al Palermo, sull’attaccante siciliano per centrare il ritorno nella massima serie. Gli incontri a volte possono rappresentare degli strumenti importanti per arricchire o trasformare il proprio pensiero; ha rappresentato una piacevole sorpresa notare la straordinaria organizzazione del settore giovanile del Sorrento, che ha già lanciato verso la serie A Immobile (Juventus), Di Leva (Sampdoria) e Mirante (già da qualche anno nella massima serie con Sampdoria e Parma) ed i grandi progressi compiuti dalla Juve Stabia. Il Sorrento è una realtà storicamente importante nella formazione di talenti, gestisce ormai da anni una scuola improntata alla serietà ed alla professionalità, ma è stato importante, per consolidare questo background, il lavoro del responsabile del settore giovanile Giuseppe Borrello e del segretario Rosario Salvato. A Castellammare le giovanili sono ancora al lavoro e si preparano a partecipare al torneo di Barcellona, in programma dal 27 Giugno al 4 Luglio. La Juve Stabia combatte costantemente con i problemi societari, quindi è necessario segnalare l’ottimo lavoro del responsabile del settore giovanile Alberico Turi. L’auspicio è che il Napoli guardi anche all’esempio di queste realtà campane per potenziare il proprio vivaio, finora trascurato.

Un altro appuntamento in cui sarà possibile seguire i giovani talenti è la nona edizione dell'”Oscar Giovane”, manifestazione promossa dal “Corriere del Pallone”. Dal 22 al 25 Giugno i pulcini e gli esordienti del Napoli affronteranno al centro sportivo “Nuova Audax” di Casoria, ospiti della scuola calcio “Luigi Vitale”, i coetanei della Scafatese, del Materdei (campione regionale per la categoria esordienti) e le selezioni “Oscar Giovane”, formate dai migliori talenti delle scuole calcio e società campane, secondo le indicazioni dei nostri lettori, che hanno costruito con la loro partecipazione la classifica più volte pubblicata sul “Corriere del Pallone”, in edicola ogni martedì.

Ciro Troise

 

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.