Napoli-Genoa: azzurri a trazione anteriore, Gattuso con il 4-2-3-1

Lozano verso la seconda gara consecutiva da titolare, con Gattuso non è mai accaduto

Il Napoli torna a giocare gare ufficiali al San Paolo dopo poco meno di due mesi, l’ultima sfida dello scorso campionato fu vinta contro la Lazio, nella serata in cui Immobile ha raggiunto il record di Higuain. A Parma il piano-partita ha funzionato, il Napoli ha fatto fatica a rendersi pericoloso nella prima ora di gioco, poi è entrato Osimhen e ha stravolto la sfida. Gattuso vuole ripartire dall’ultima mezz’ora del Tardini e pensa al Napoli a trazione anteriore con il 4-2-3-1 per costringere il Genoa ad abbassarsi e liberare così gli spazi.

Tra i pali c’è Meret al posto di Ospina, si va così ancora verso l’alternanza tra i due portieri. La linea difensiva è confermata con Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly e Hysaj, Mario Rui viene ancora escluso perchè non è in condizioni brillanti, accusa dei fastidi al ginocchio. Lobotka non è al 100% e Gattuso decide di schierare il 4-2-3-1 senza centrocampisti di copertura, dal passo lungo per recuperare ampie porzioni di campo. Via libera alla qualità con Fabian Ruiz e Zielinski in mezzo al campo, la batteria a ridosso di Osimhen sarà esplosiva con Lozano, Mertens e Insigne. Il piano-partita così rispetto a quella di Parma potrebbe essere invertito con il possibile inserimento di forze fresche dalla panchina per concentrarsi sull’equilibrio se il risultato dovesse essere a favore del Napoli.

Il Genoa ha vissuto una vigilia tormentata cambiando tre volte il programma organizzativo della partenza. Mattia Perin è risultato positivo al Covid-19, è anche sintomatico avendo qualche linea di febbre. Inizialmente il viaggio verso Napoli era previsto alle 15, poi è stato spostato alle 21:20 ma, per avere la certezza della negatività del gruppo-squadra con i tamponi realizzati oggi, il Genoa ha concordato con la Lega Serie A di spostare il calcio d’inizio alle 18. Il Genoa così ha vissuto a Pegli il ritiro pre-gara e partirà soltanto domani mattina verso Napoli in aereo.

Maran dovrebbe cambiare poco rispetto alla formazione che ha battuto il Crotone domenica scorsa. In porta al posto di Perin ci sarà Marchetti, l’ha annunciato anche Maran in conferenza stampa. Masiello rientra dalla squalifica e dovrebbe prendere il posto di Zapata, al suo fianco nella difesa a tre Goldaniga e Biraschi. Luca Pellegrini è appena arrivato dalla Juventus e non dovrebbe essere della partita, sulle corsie laterali dovrebbero agire Ghiglione a destra e Zappacosta a sinistra, Badelj è pronto ad agire da vertice basso con Lerager e Zajc interni a sostegno delle due punte Destro e Pandev che potrebbe essere protagonista di una staffetta con Pjaca.

Ecco le probabili formazioni:

NAPOLI: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano, Mertens, Insigne; Osimhen. All. Gattuso

GENOA: Marchetti; Masiello, Goldaniga, Biraschi; Ghiglione, Lerager, Badelj, Zajc, Zappacosta; Destro, Pandev. All. Maran

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.