Scugnizzeria in the world – Roberto Insigne determina l’autorete di Micai, espulso Tutino

Scugnizzeria in the world – Roberto Insigne determina l’autorete di Micai, espulso Tutino

Nuovo appuntamento con la Scugnizzeria, la rubrica di IamNaples.it che segue le avventure degli scugnizzi mandati a farsi le ossa in giro per l’Italia e all’estero. Ecco i match del weekend:

PARMA-INTER 0-1 (Sepe, Grassi, Inglese)

L’Inter ritrova il successo a Parma e dopo due 1-0 amari, ecco arrivare un altro risultato di misura, stavolta in favore della squadra di Spalletti. Il tecnico toscano ringrazia Lautaro Martinez, autore dell’unico gol di oggi in Serie A, e costringe il Parma al secondo ko casalingo di questo 2019 iniziato molto male tra le mura amiche. Male Icardi, sostituto nel finale e giunto ormai a sei ore e oltre di digiuno, non certo una buona notizie per le ambizioni future dei nerazzurri.

Ecco come hanno giocato i giocatori del Napoli Sepe e Inglese, in prestito al Parma:

Sepe: si oppone come può a ogni di pericolo creato dall’Inter: nega il vantaggio a Perisic, poi a Nainggolan. Può davvero poco sulla saetta del Toro Martinez

Inglese: De Vrij lo costringe a giocare sempre spalle alla porta, spesso e volentieri lontano da Handanovic. Serata difficile per il centravanti.

MONTPELLIER-MONACO 2-2 (Vinicius)

«Con l’arrivo di Jardim, il Monaco non è più la squadra da Ligue 2», aveva avvertito Michel Der Zakarian, allenatore del Montpellier. Lo sapeva e ne ha avuto una conferma, perché i monegaschi vanno vicinissimi alla seconda vittoria consecutiva, peraltro contro una pretendente all’Europa. Allo Stade de la Mosson finisce con un rocambolesco 2-2 nella partita valida per il 24esimo turno di Ligue 1. Meglio il Monaco nel primo quarto d’ora, e gli ospiti hanno il merito di capitalizzare. Il primo gol arriva infatti al 14′: Ballo-Touré è bravo a lavorare un pallone sulla sinistra e a mettere in mezzo sul secondo palo, proprio là dove Gelson Martins anticipa il marcatore e segna in acrobazia. Per il portoghese proveniente dall’Atletico Madrid un gol e tre assist in tre partite con il Monaco: ossigeno per la squadra di Jardim, che lo ha fortemente voluto. Il Monaco lascia il pallino del gioco al Montpellier per cercare il contropiede, mossa che potrebbe trovare i suoi frutti se Martins non fallisse il raddoppio a tu per tu con il portiere dopo un’ora. Proprio in un momento in cui non sta soffrendo, il Monaco subisce il pareggio: in un’azione confusa in area monegasca, Ballo-Touré svirgola il rinvio e serve un assist che Laborde al 66′ sfrutta per l’1-1. Dopo il pareggio, i padroni di casa non affondano, e gli ospiti ne approfittano: è ancora Gelson Martins a presentarsi da solo davanti a Lecomte, che riesce a respingere, ma lo fa su Falcao, che insacca con un angolo di tiro difficilissimo. 2-1 all’82’, e seconda vittoria consecutiva per Jardim che sembra ad un passo. Sembra, già, perché Glik al 90′ commette un intervento scriteriato, quasi in sforbiciata, su Le Tallec e regala un rigore al Montpellier. Penalty realizzato da Delort ma con brivido, perché Subasic intuisce e blocca la conclusione solo pochi centimetri dopo la linea di porta. La goal-line technology conferma che il pallone è entrato. Nel finale saltano i nervi al Monaco: viene espulso Djemerson. In classifica, il Montpellier è quarto a 37 punti, il Monaco si mangia le mani e rimane terz’ultimo a 19.

Vinicius, giocatore del Napoli e in prestito al Monaco, è entrato al 87′.

SALERNITANA-BENEVENTO 0-1 (R. Insigne)

Altra ottima prestazione per Roberto Insigne con la maglia del Benevento, vittorioso nel match di stasera contro la Salernitana: il giocatore di proprietà del Napoli ha propiziato l’autogoal di Micai che ha deciso la partita e portato i tre punti in casa sannita, decidendo il derby contro i granata. Benevento che al momento occupa il terzo posto in classifica, a soli due punti dal Palermo secondo.

LIVORNO-COSENZA 2-0 (Palmiero, Tutino)

Vittoria importante per il Livorno che conquista i tre punti, 2-0. I toscani battono il Cosenza con le reti di Giannetti e Salzano. Brutta gara per Tutino che è stato anche espulso per un brutto gesto di stizza al 86′ mentre l’altro giocatore di proprietà del Napoli e in prestito al Cosenza, Palmiero è stato sostituito al 84′.

VERONA-CROTONE 1-1 (Machach)

Termina 1-1 il match tra Verona e Crotone. Dopo la prima frazione trascorsa a reti bianche, a sbloccare la situazione ad inizio ripresa ci ha pensato la squadra calabrese grazie alla rete segnata da Pettinari dopo cinque minuti circa. Al 63′ però gli ospiti sono rimasti in dieci per il doppio giallo rimediato da Rohden. Tempo un quarto d’ora ed è arrivato il gol segnato da Di Carmine a pareggiare i conti. Il risultato, poi, non si è più sbloccato. Uscita di campo tra i fischi per gli scaligeri. Ecco la pagella di Machach: esterno offensivo di proprietà del Napoli, sostituito al 61′: L’impegno è una qualità che non gli manca, si sacrifica per la squadra e va a prendersi palla. Ma è inefficace davanti la porta.

TERNANA-VERONA 2-2 (Bifulco)

Pareggio in rimonta per la Ternana che reagisce e conclude sul 2 a 2 nel match casalingo contro il Virtus Verona. Per gli umbri va a segno Pobega con una doppietta.

Cinquantadue minuti ed una sostituzione arrivata sullo 0-2 per Alfredo Bifulco che ha deluso le aspettative ed è stato sostituito ad inizio ripresa.

SIENA-ALESSANDRIA 3-1 (Contini)

Finisce qui: Robur Siena-Alessandria 3-1. Nella seconda parte di gara i senesi consolidano il proprio vantaggio grazie alle reti di Aramu e Gliozzi, ininfluente il goal di Chiarello. Bianconeri vincenti con merito contro i grigi di Gaetano D’Agostino. I padroni di casa erano passati in vantaggio con D’Ambrosio. Contini, portiere del Napoli e in prestito al Siena, non è stato particolarmente impegnato dalla squadra ospite.

MONOPOLI-VITERBESE 0-2 (Zerbin, Schaeper)

Una vittoria meritata per la Viterbese che ha messo al sicuro il risultato nel primo tempo e si è limitata a controllare senza troppi problemi nel secondo tempo. Decisive le reti di Polidori su rigore e di Rinaldi. Zerbin, giocatore del Napoli e ceduto a livello temporaneo ai laziali, ha esordito dal primo minuto con la Viterbese ed ha disputato un’ottima partita fino al 63′ quando è stato sostituito. Schaeper, l’altro giocatore in prestito alla Viterbese dal Napoli, non era disponibile per la gara.

CATANIA-CASERTANA 3-0 (Romano)

Pesante sconfitta per la Casertana di Romano. Il centrocampista in prestito dal Napoli, entrato in campo negli ultimi 20′, non può far nulla nei confronti del pesante divario visto oggi in campo tra le due squadre. Gli etnei infatti passano per 3-0 grazie alle reti di Carriero, Marotta e Curiale, tutte nelle ripresa.

CAVESE-VIBONESE 0-0 (Prezioso)

Finisce 0-0 la trasferta della Vibonese di Prezioso, giovane in prestito dal Napoli, a Cava ‘de Tirreni. Nessuna della due squadre reisce infatti a portare a casa il match, dovendosi entrambe accontentare di dividere la posta in palio. Per Prezioso 90’ in campo quest’oggi.

APRILIA-LATINA 1-1 (Marino, Energe)

Un risultato che non serve a nessuno. Marino, giocatore del Napoli e in prestito al Latina, è entrato al 18′ del secondo tempo mentre Energe, altro giocatore di cui il Napoli è proprietario del cartellino e sempre al Latina, non era disponibile per la gara. Ecco il tabellino del match:

Aprilia: Saglietti,  Vitolo, Sossai, Montella, Patti, Vasco (20’st Titone), Luciani, Rocchino (11’st Carrozza), Putti, Olivera, Bosi (38’st De Sousa). A disposizione: Manasse, Mastromattei, Telloni, Battisti, Oriano, Murasso. Allenatore: Feola

Latina: Maltempi, Ranellucci, Tinti, Sanna, Galasso (38’st Masini), De Martino, Begliuti (18’st Marino), Cittadino, Atiagli, Fioretti, Minicucci (28’st Merlonghi), A disposizione: Guddo, Manes, Barberini, Caternicchia, Fontana, De Martino S.. Allenatore: Di Napoli

BARI-MARSALA 3-1 (Marfella, Liguori)

Il Bari batte 3-1 il Marsala, terzo della classe, e vola a quota 55 punti. Non è stata una gara semplice per i galletti, andati sotto nella prima frazione a causa del gol di Manfrè. Nel finire di frazione la formazione di Cornacchini è riuscita a trovare il pari grazie al solito Floriano. Nella ripresa il Bari ha arrotondato il punteggio con Brienza (su penalty) e Simeri.

Marfella, di proprietà del Napoli e in prestito ai pugliesi, non è sempre sicuro ma ha compiuto una prodezza quando è riuscito a deviare sul palo il tiro di Corsino. Liguori, sempre del Napoli e ceduto temporaneamente al Bari, non era disponibile per la gara.

SAN GIORGIO 1926-CASORIA 3-1 (Guadagni)

Sconfitta per 3-1 del Casoria sul campo del San Giorgio, bestia nera stagionale per i viola; due traverse ed un arbitraggio discutibile puniscono oltre i propri meriti i ragazzi di mister Amorosetti, che nel prossimo week-end riceveranno la capolista Frattese.

Guadagni, giocatore del Napoli e in prestito al Casoria, ha giocato fino al 60′ quando è stato sostituito. Ecco il tabellino del match:

S.Giorgio: Capece, Porcaro, Russo, Gala, Morella, Greco, Minicone (84’min. Cozzolino), Palumbo (90’min. Formisano), Ioio (72’min. Di Micco D.), Pezzella (92’min. Mandara), Muro. A disp. Cinquegrano, Noviello, Pappalardo, Contini, Falcone. All.Ignudi

Casoria: Maiellaro, Riccardis, D’Onofrio (77’min. Di Micco V.), Scarparo (53’min. Di Fusco), Petrarca, Diana, Cafaro (59’min. Valoroso), Foti, Spilabotte (77’min. Esposito), Gioielli, Guadagni (59’min. Siciliano). A disp. Orefice, Bottigliero, Marzano, Petito. All.Amorosetti

Primavera 2, FOGGIA-ASCOLI 0-0 (Massa)

Il match valido per il campionato Primavera 2 tra Foggia e Ascoli si è concluso con il risultato di 0 a 0. Sessantasette minuti di gioco per il difensore di proprietà Napoli Massa, sostituito dal tecnico dei padroni di casa a causa di un infortunio.

Primavera 2, BOLOGNA-PADOVA 2-0 (Illuminato)

Vittoria casalinga del Bologna sul Padova nel campionato Primavera 2 con il club felsineo che va a segno con Visconti e nella ripresa Krastev. Novanta minuti di gioco e una prestazione importante da vertice basso del centrocampo per Illuminato, regista di centrocampo classe ‘2000.


Traduttore e giornalista, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in “Lingue e letterature romanze e latinoamericane” presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dopo aver concluso, il percorso triennale in “Lingue, letterature e culture dell’Europa e delle Americhe”. Nel 2010 inizia a scrivere per il mensile “Quattroparole” occupandosi di cultura, spettacolo ed attualità. Nell’agosto del 2011 approda nella redazione di Iamnaples.it dove si occupa, prevalentemente, di seguire l’avventura della Juve Stabia nel campionato cadetto.

Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google