Euroavversarie Napoli – Tevez sospeso due settimane. Per Dzeko in arrivo una multa

E due casi scuotono il Manchester City dopo la sconfitta di Monaco di Baviera

Siamo alla rot­tura tra Manchester City e Carlos Tevez? Martedì se­ra, nel dopopartita di Ba­yern- City (vinta dai tede­schi per 2 a 0) sembrava proprio di sì. Roberto Mancini è stato più che ca­tegorico, dopo che l’asso argentino, inizialmente in panchina, si sarebbe rifiu­tato di entrare in campo.

«Quello che gli ho detto re­sta tra me e lui – ha dichia­rato Mancini –Vi posso di­re però che se vogliamo migliorare come squadra, come club, Carlos con noi non può più giocare. Con me, ha chiuso. Un calcia­tore che guadagna tanti soldi e gioca per il Man­chester City non può com­portarsi così. Non con me. Mai e poi mai. Ne parleròcon il presidente e sarà lui a decidere. Credete che i giocatori di club come Ba­yern, Milan o Manchester United si comportino così? Ve lo dico io: no. E deve es­sere così per tutti».

IL COMUNICATO –Parole che lasciano pochi margi­ni di manovra. Ieri, Tevez ha cercato di rientrare con un comunicato che però non convince appieno il City.«Mi sono riscaldato ed ero pronto a scendere in campo– si legge –Non è il momento questo per en­trare nei dettagli, ma vo­glio sottolineare che non mi sono rifiutato di entra­re. C’era confusione in panchina e credo che le mie parole sono state fraintese. Resto a disposi­zione del club».

Mancini e la società vo­glionousare la linea dura. Pronte le sanzioni: due settimane di sospensione per Tevez, che poi resterà ai margini della squadra a tempo indeterminato. Sal­vo clamorosi ripensamen­ti, il tecnico non lo utilizze­rà più, neanche in caso di emergenza. E una bella multa è pronta anche per Dzeko, che aveva conte­stato la sostituzione di Mo­naco di Baviera.

IL FUTURO –Il problema di Tevez è il solito. L’argenti­no è rimasto sul mercato tutta l’estate ed offerte concrete non ce ne sono state, salvo quella del Co­rinthians (guarda caso, il vecchio club del suo con­sulente/ amico Kia Joorab­chian). I brasiliani avreb­bero messo sul piatto 45 milioni, ma poi tutto si è arenato, facendo pensare che forse, più che un’offer­ta, era un tentativo di smuovere le acque da par­te di Joorabchian e vedere se vi erano altri acquiren­ti. L’ipotesi più accreditata ( salvo una mega offerta dal golfo o dal solito Anzhi Makhchakhala) è quella di un prestito a gennaio.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.