Mpasinkatu: “Per andare in Champions bisogna espugnare il Tardini”

Il weekend calcistico è iniziato della prova di forza dei rossoneri/Ibrahimovic. Lo svedese dopo tre settimane di purgatorio scarica tutta la sua rabbia, soprattutto per la mancata partita contro la Juve, nei confronti di un Palermo decimato dalle molte assenze in difesa, realizzando il suo hattick a suggello di una prestazione sontuosa di tutta la squadra, in un campo storicamente ostico ai colori rossoneri. Il Milan si trova a preparare la vigilia di Champions League proprio con lo stesso punteggio con cui sconfisse l’Arsenal all’andata.
La Juve dopo il pareggio in casa col Chievo continua il testa a testa con il Milan, ma con la possibilità concreta, Bologna permettendo, di essere ancora prima in classifica andando ad espugnare il Dall’Ara. In questa fase delicata del campionato i bianconeri hanno il destino nelle proprie mani avendo anche gli scontri diretti a favore. La prossima con il Genoa non sarà facile, la squadra di Preziosi non ha mantenuto le attese estive e cerca punti per consolidare una zona tranquilla di classifica.
I nerazzurri contro il Catania hanno un solo obbiettivo vincere per salvare il salvabile in una stagione nata storta e continuata salvo la striscia positiva che sembrava far rientrare l’Inter in zone di classifica consone al suo blasone, tutti sotto esame contro una formazione ben allenata da Montella che vorrà sbancare San Siro in questo campionato più nero che azzurro per la beneamata. A onor del vero in questo campionato i big quali Sneijder, Maicon, Forlan, Chivu, lo stesso Lucio, non stanno sicuramente facendo la loro miglior stagione in carriera. Si sa che la miglior medicina all’interno della crisi è la vittoria, servirebbe per il morale e caricare una squadra che deve ricevere il Marsiglia tra meno di dieci giorni. Sicuramente nella testa del presidente Moratti starà balenando l’idea di dare una rivoluzione totale partendo dai dirigenti ma anche toccando qualche senatore, giunto al capolinea dell’esperienza in nerazzurro.
Il Napoli dopo la vittoria contro l’Inter per preparasi al meglio alla sfida contro il Chelsea. Mazzarri deve essere soddisfatto dell’inversione di tendenza in campionato dei suoi giocatori. Anche uno come Dzemaili che ancora non aveva convinto al 100%, sta dimostrando di essere un giocatore utile. Il Napoli se vuole sognare l’Europa che conta dovrà fare bottino pieno al Tardini.
Nella stracittadina la Roma arriva con l’ansia di dover fare assolutamente risultato se vuole essere agganciato alla zona calda della classifica, quello che consente di accedere ai preliminari di Champions League. Luis Enrique sa che il giudizio sul suo lavoro passa da questa partita. Deve vincere a tutti i costi vista la sconfitta dell’andata. Dovrebbero essere della partita, capitan presente (Francesco Totti) e capitan futuro (Daniele De Rossi), quest’ultimo smanioso di farsi perdonare la sua assenza non giustificata nella partita di Bergamo. D’altro canto Reja vittorioso all’andata con i tifosi totalmente dalla sua parte, vive questa vigilia in maniera diametralmente opposta rispetto al suo collega. La vittoria sofferta contro la Fiorentina ha denotato il forte carattere di questa squadra, ad immagine e somiglianza del suo tecnico.
Udinese-Atalanta è una partita curiosa. Tra due squadre che in un certo senso per le loro rispettive ambizioni sono in questo momento le vere rivelazioni del campionato.
Sfide salvezza al cardiopalma, Fiorentina-Cesena, Lecce-Genoa e Siena-Cagliari, infine Bologna-Novara posticipata proprio per la morte del grande cantante bolognese doc, Lucio Dalla. Bell’esempio di quando anche il calcio davanti a fatti di questo genere fa un passo indietro per permettere a più gente e possibile di assistere ai “due eventi”, il funerale di Dalla e una partita decisiva per la salvezza del Bologna.
In serie B il Torino dopo la vittoria di Grosseto ha dato un’accelerata importante al proprio campionato, sfruttando al meglio gli scontri diretti tra le inseguitrici. Aspettando il posticipo che sa di serie A contro il Verona, sconfitta dalla Samp che rientra in corsa per il sesto posto. I veri complimenti di giornata vanno al big match che si è assistito tra Pescara e Sassuolo, una delle più belle partite della stagione.

Fonte: Malu Mpasinkatu per Tuttomercatoweb.com

La Redazione

A.S.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.