Napoli-Samp 0-0: Niente -2. Ecco le pagelle di IamNaples.it

Gara chiusa e confusionaria su un campo di patate. Alla fine è 0-0 e la Juve è a più quattro

Il sogno (non proibitivo) di portarsi a meno due dalla Juventus dopo il regalo di Totti, si spegne al 95′: Napoli- Samp si chiude con un deludente pareggio a reti bianche. Sampdoria schierata a specchio, come è ormai usuale (specie nelle gare casalinghe) e Napoli voglioso e tenace ma poco lucido e con evidenti limiti di manovra, limiti emersi quest’oggi specialmente in Inler, che non ha garantito la precisione e il ritmo che ci si attenderebbe da uno come lui. Deluso Mazzarri: il suo 4-2-3-1 finale non porta i frutti sperati, l’area della Samp è intasata ma Romero e compagni fanno buona guardia. Ingenerosi comunque i fischi finali di buona parte del San Paolo: la Juve è a più quattro e , chi ha voglia di continuare a sognare, non deve di sicuro svegliarsi oggi. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

De Sanctis 5.5: Non subisce gol e per questo deve ringraziare soprattutto Behrami, libero aggiunto quando serve. Per il resto è un alternarsi di buone cose tra i pali ed incertezze fantozziane in uscita.

Campagnaro 6: Sansone gli crea a sprazzi qualche patema, lui però, con l’andare dei minuti gli riesce a prendere le misure. Si spinge in avanti nel finale, ma non fa altro che alimentare il caos in area doriana.

Cannavaro 6: Pulito indietro, voglioso ed impreciso in avanti: gli capita sul sinistro la potenziale palla dell’1-0, ma il suo tiro finisce ben lontano dalla porta di Romero. Gli ultimi minuti li passa stabilmente nella trequarti doriana, ma alla fine deve arrendersi allo 0-0 finale. Sente la gara più di tutti, ed è comprensibile. Alla fine si lamenta del campo, pessimo.

Britos 5.5: Non commette errori particolari, ma dev’essere costantemente aiutato in raddoppio: è in palese difficoltà, sia con Sansone che con Icardi (che hanno il merito di non dare punti di riferimento), quando si tratta di essere puntato. Dal 60′ Pandev 5.5: Tanta qualità ma pochissimo dinamismo, dettato da una condizione palesemente non al top. Ispira bene, ma poi non stoppa un pallone che, ben addomesticato, poteva regalare i tre punti al Napoli e un voticino in più a lui.

Mesto 5.5: Onesto lavoratore, palesa i suoi limiti tecnici quando, servendo un pallone sul primo palo a Cavani, attende l’ennesimo rimbalzo dello stesso: ciò rende l’azione molto più prevedibile. E’ vero che il manto erboso era oggi proibitivo, ma siamo in Serie A…

Inler 4.5: Dov’è il faro della mediana azzurra? La foto della sua partita è un pallone regalato direttamente da punizione dalla trequarti alla retroguardia blucerchiata. Troppa sufficienza nelle sue giocate, è forse la più grande delusione della giornata. Dal 77′ Dzemaili sv: 13 minuti per creare scompiglio, non ha inciso sul match.

Behrami 7: Un leone, salva sulla linea e chiude su Icardi con un intervento degno del miglior Nesta. E’ libero e mediano, ringhia, morde e riparte, correndo per tre. Encomiabile.

Armero 5.5: Ancora in ritardo, riesce solo a sprazzi a pigiare il piede sull’acceleratore e, in un’occasione, riesce anche a creare qualche grattacapo a Romero. Dopo un’ora di gara, però, non ne ha più. Dal 60′ Zuniga 6: Ha voglia di riscattarsi dopo l’orrenda prestazione di giovedì, ci riesce in parte. Alla fine, però, esce dal campo ancora una volta senza sorriso.

Hamsik 5.5: La Samp schiera un uomo in più in mezzo al campo e lui, per dar manforte all’altrimenti solo Behrami, è costretto ad abbassarsi sulla linea tutta svizzera composta dall’ex Viola e dall’inguardabile Inler. Questo, specie nella prima frazione, limita molto la manovra offensiva azzurra. E’ sua l’azione più pericolosa del match, ma Romero devia sul palo. Ce la mette tutta, ma stavolta non basta.

Insigne 6: Il peperino furetto di Fratta è nella prima frazione di gioco l’uomo più pericoloso del Napoli, ispira e conclude, a volte limitato dalle buche quasi golfistiche del San Paolo.

Cavani 5.5: Matador non in giornata: corre e lotta, ma è pur sempre un essere umano. Si danna per trovare quel gol che, ahinoi, manca ad arrivare. Lo spirito, però, è sempre quello dei giorni migliori.

All. Mazzarri 5.5: Il suo Napoli sta facendo cose egregie. Il secondo posto è un piazzamento di tutto rispetto, ma con la Juve battuta dalla Roma, anche lui sperava in qualcosa in più. Gare come quella odierna, però, mettono in evidenza tutti i limiti di un Napoli in difficoltà quando si tratta di imbastire trame un tantinello più elaborate: una grande deve colmare questo gap. Nessuna crocifissione: calendario e classifica alla mano, nulla è perduto.

Manto erboso del San Paolo 3: Forse è colpa anche sua se oggi i limiti di manovra del Napoli sono usciti ancor più palesemente allo scoperto. Da rifare.


NAPOLI- SAMPDORIA 0-0. Ecco il tabellino completo del match con i giudizi di IamNaples.it: 

NAPOLI (3-4-1-2): De Sanctis 5.5; Campagnaro 6, Cannavaro 6, Britos 5.5 (15′ st Pandev 5.5); Mesto 5.5, Inler 4.5 (77′ Dzemaili sv), Behrami 7, Armero 5.5 (15′ st Zuniga 6); Hamsik 5.5; Insigne 6,Cavani 5.5. All: Mazzarri 5.5

SAMPDORIA (3-5-2): Romero 7; Rossini 6.5, Gastaldello 6.5, Costa 6; De Silvestri 6 (90′ Mustafi sv), Obiang 6, Krsticic 5.5, Poli 6, Estigarribia 5.5; Sansone 6 (21′ st Eder 6), Icardi 6.5 (40′ st Maxi Lopez sv). All: Limone 6.5 (Rossi squalificato)

ARBITRO: Sig. Doveri 6

 

A cura di Mirko Panico

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.