Prossime “mosse di mercato”: Zuniga resta, Jucilei sempre nel mirino. E per Skrtel mai dire mai…

Una cosa, di sicuro, ha accontentato Benitez al cento per cento negli ultimi giorni di mercato: la conferma di Zuniga, con conseguente rifiuto di una proposta di 7-8 milioni da parte della Juventus ma, soprattutto, col mantenimento in squadra di un giocatore che anche per Rafa non ha eguali al mondo. Il colombiano lancia messaggi di distensione dal ritiro della sua nazionale. «A Napoli sto bene, da cinque anni vivo lì e sono felice». Del suo rinnovo se ne parla da mesi: Calleri sarebbe tentato a dire di no alla proposta azzurra da circa 3,2 milioni per 4 anni. La considera tardiva rispetto alle tante volte in cui, negli ultimi due anni, ha chiesto un ritocco dell’ingaggio del suo assistito. Ma Camilo frena: vuole restare al Napoli. E la sua volontà avrà un peso determinante.

Il passivo di mercato di 14 milioni fa sì che il Napoli abbia tenuto da parte un discreto tesoretto – anzi un tesoro enorme – da impiegare eventualmente a gennaio. D’altronde è stato proprio Aurelio De Laurentiis ad ammettere che per questa sessione estiva del post-Mazzarri era pronto a spendere 124 milioni di euro.
Quello che avanza del saldo, circa 30 milioni, permette al tecnico azzurro di cominciare a intravedere assieme a Bigon qualcosa che possa perfezionare la squadra a gennaio. La squadra, in questo momento, va bene. E in questi mesi si vedrà, per esempio, se le necessità estive saranno confermate. Il presidente De Laurentiis è soddisfatto. E non lo nasconde. Ieri sera, a Venezia, ospite della Mostra del Cinema ha raccontato: «Con il Napoli dobbiamo scrivere la partitura per il film sullo scudetto. Cercheremo di comporla al più presto, così come quella della Champions League».
La squadra-base è forte, serve che crescano le alternative e semmai servirà qualcuno che è già stato seguito in questa sessione di mercato: il primo nome sul quale non è certo calato il sipario è Martin Skrtel, «strappato» dal mercato dal Liverpool che gli ha poi rinnovato il contratto fino al 2016. La sua valutazione è di 14 milioni di euro. Ieri, dal ritiro della Slovacchia, il difensore è tornato a parlare dell’ipotesi Napoli: «Non nascondo che Benitez mi voleva portare con sé. Io ho avuto delle esitazioni, poi ho parlato con i dirigenti del Liverpool che hanno confermato la fiducia in me», ha spiegato a Sport.sk. E ha aggiunto: «Ero tentato dalla Champions: nel Napoli l’avrei giocata, in Inghilterra no. Ma io non ho fatto pressioni di alcun genere per essere ceduto. Non so se ci saranno novità a gennaio, mancano ancora tanti mesi. Ma chi può dirlo?».
I fedelissimi di Rafa sono così: non se la sentono mai di sbattere la porta in faccia allo spagnolo. Lasciano sempre uno spiraglio. Lo stesso che ha tenuto aperto Javier Mascherano: Jefecito vuole capire in queste mesi l’importanza che ha nel progetto Barcellona. Il prossimo anno compirà 30 anni ed è tentato dal rimettersi in discussione in una nuova avventura. Ritrovando il suo grande maestro. Le pretese catalane sono altissime (22 milioni) ma la sensazione è che a gennaio l’affare potrebbe essere nuovamente valutato: nel frattempo, verrà valutata la reale possibilità di prendere il brasiliano Jucilei, 24enne centrocampista che l’Anzhi potrebbe mettere sul mercato poiché in piena smobilitazione. Prezzo di saldo: 4 milioni. A Benitez non dispiace.
Anche se il pallino per il centrocampo è Maxime Gonalons, ventiquattro anni del Lione: ha il dono della qualità inserita nell’investimento. Chiaro che tutto verrà valutato a dicembre: se per esempio c’è l’occasione di un elemento già cercato (tipo: il difensore Adamil Rami). Morale: Rafa è strafelice per quello che ha ottenuto. Lo è ancor di più se lo mette a confronto con quello che tre anni fa chiese e ottenne da Moratti all’Inter: zero acquisti zero.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.