Serie A, i temi della 24a giornata

Dopo le partite da recuperare e gli improponibili anticipi al giovedì che hanno caratterizzato quest’inizio di Febbraio,  la Serie A cerca di ritrovare, nella seconda metà del mese, la sua routine. Giornata, questa, particolarmente importante. Epilogo dell’impresa del Milan in Champions e della disfatta laziale in Europa League, ma anche  e soprattutto prologo della gara del Napoli contro il Chelsea e dell’Inter contro il Marsiglia. Vedremo se le due compagini riusciranno a non farsi distrarre dalla sempre più vicina musichetta Champions.

Fiorentina – Napoli: anche se il bilancio è in netto favore dei viola (35 – 14 – 13) siamo sicuri che quest’anticipo del venerdì sarà ricco di sorprese. Il Napoli, ad una manciata di giorni dallo storico impegno contro il Chelsea, vorrà sicuramente dare seguito alla vittoria contro il Chievo. La Fiorentina, dal canto suo, cercherà di raddrizzare una stagione che, nonostante l’arrivo di Delio Rossi, stenta a decollare.

Novara – Atalanta: l’ultimo precedente risale al 1956, quando il Novara vinse per la 5° volta contro i bergamaschi, interrompendo un striscia positiva nerazzurra di 2 pareggi e 2 sconfitte. Oggi, a distanza di mezzo secolo, la partita significa innanzitutto salvezza, con i piemontesi ansiosi di lasciare quella scomoda, ultima posizione

Inter – Bologna: ancora intontiti per la sconfitta col Novara, i nerazzurri ospitano un Bologna al momento sul filo della salvezza. È passato esattamente un girone da quando Ranieri esordì sulla panchina nerazzurra,  vincendo proprio a Bologna, e i fantsmi dell’era Gasperini sembrano ritornati. Riuscirà l’Inter a scacciarli? Vedremo. Nel frattempo i precedenti già ci inducono ad emettere un verdetto. 39 vittorie a 8, in favore dell’Inter sembrano non lasciare spazio a dubbi. I pareggi sono stati 19

Udinese – Cagliari: l’unico successo ospite risale al 2007. Finì 0-1. Poi solo Udinese (11 vittorie), con il Cagliari che al massimo è riuscito a pareggiare in 5 occasioni. Non male per Giudolin, che vorrà sicuramente riprendere la marcia Champions bruscamente interrottasi con la sconfitta contro il MIlan

Juve – Catania:  all’andata una rete del desaparecido Krasic salvò al Juve da una clamorosa sconfitta. Montella se ne ricorderà certamente e, sperando che le polemiche bianconere sugli arbitri non condizionaino il match, tenterà di riproporre quella tattica che fermò la Juve nel pieno del suo primo tentativo di fuga. I precedenti non sono confortanti però: 7 successi Juve, 4 pareggi e 2 sconfitte, anche se la Juve, dal ritorno in massima serie, non è mai riuscita a battere i siciliani

Genoa – Chievo: bilancio in perfetta parità. In tre partite sono usciti una vittoria per entrambe ed un pareggio. In questo momento entrambe sono nel guado di metà classifica, in un anonimato che potrà scomparire solo dopo  un’eventuale vittoria quest’oggi

Palermo – Lazio: il preponderante Palermo casalingo cerca di mantenere viva la tradizione contro la Lazio. I biancocelesti, reduci dalla batosta europea, dal canto loro cercheranno di ripetere l’impresa dello scorso anno. Quasi un’ oasi vittoriosa (in tutto 5 i successi al Barbera) in un deserto di sconfitte (12). 5 i pareggi

Cesena – Milan: approfittare del momento di nervosismo degli avversari juventini e colpirli, in attesa dello scontro diretto per lo Scudetto. Così il Milan, dopo aver rifilato 4 palloni all’incauto Arsenal, spera di ripetersi anche contro il Cesena. Il confronto, equilibrato, si attesta su un trend di 5 vittorie romagnole, 1 pareggio e 4 successi rossoneri

Roma – Parma: correva l’anno 1997 e il Parma espugnava l’Olimpico. Bei tempi per gli emiliani. Dopo solo successi giallorossi o al massimo pareggi. Ne contiamo rispettivamente 14 e 5. Un buon presagio per la Roma, intenzionata, quanto prima, a dimenticare la debacle di Siena.

Lecce – Siena: un classico scontro salvezza, niente da dire. Vincere sarà l’unico imperativo, ed anche un pareggio potrebbe trasformarsi a fine stagione in un rimpianto. Proprio il pareggio, fino ad ora, è il risultato che va per la maggiore, con 3 uscite. Per il resto solo un vittoria dei padroni di casa.

Servizio a cura di Giancarlo Di Stadio

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.