FOCUS – Napoli, l’amara Europa League: le possibili avversarie “retrocesse” dalla Champions

FOCUS – Napoli, l’amara Europa League: le possibili avversarie “retrocesse” dalla Champions

Sconfitta dolorosa per il Napoli in quel di Rotterdam. Gli azzurri di Sarri salutano la Champions League perdendo 2-1 con il Feyenoord e retrocedono in Europa League. Lo fanno da non “testa di serie” nei sorteggi di lunedì 11 dicembre. Gli azzurri hanno conquistato soltanto 6 punti, punteggio inferiore a quanto raccolto da Cska Mosca (9), Atletico (7), Lipsia (7) e Sporting Lisbona (7).

IL SORTEGGIO – Le squadre verranno suddivise in due fasce: in prima fascia andranno come teste di serie le 12 vincitrici dei gironi e le quattro migliori terze della fase a gironi di Champions League. In seconda fascia invece andranno come non teste di serie le 12 seconde e le quattro rimanenti terze di Champions League. Nessuna squadra può essere sorteggiata contro una già affrontata nella fase a gironi di Europa League o della stessa federazione. Le partite si disputeranno giovedì 15 e 22 febbraio alle 19:00 e 21:05, con l’esatto calendario delle gare che verrà diramato dopo il sorteggio. Le squadre teste di serie giocheranno il ritorno in casa.

 

CSKA MOSCA: I russi abbandonano la Champions dopo aver rischiato di farcela espugnando nell’ultima partita utile Old Trafford contro il Manchester di Mourinho. In campionato la squadra di Goncharenko è terza con 35 punti alle spalle del Lokomotiv Mosca e dello Zenit di Mancini. La colonna portante del club è formata dai calciatori della nazionale russa Akinfeev, Berezutski e Ignashevich. Buone individualità con Vitinho e il 10 Dzagoev. Un eventuale accoppiamento con i russi dovrà tenere conto del clima freddo nella trasferta nell’est Europa con il vantaggio però di affrontare un club col campionato fermo da dicembre a marzo.

DIFFICOLTA’: MEDIA

ATLETICO MADRID: Gli spagnoli lasciano la maggior competizione europea da terzi nel girone più equilibrato in assoluto. Gli uomini di Simeone pagano le prestazioni negative, soprattutto nel punteggio, due pareggi, con gli azeri del Qarabag. Per la squadra di Simeone l’occasione di ripetersi in Europa League. In campionato i Colchoneros sono terzi dietro Barcellona e Valencia nonostante le 8 vittorie e i 6 pareggi nelle 14 partite, senza alcuna sconfitta, cosa mai accaduta prima nella storia del club madrileno. In Champions un’unica sconfitta, in casa, nel nuovissimo Wanda Metropolitano contro il Chelsea. Griezmann su tutti ma ottime individualità anche con Oblak e Saul Niguez.

DIFFICOLTA’ ALTA 

SPORTING LISBONA: La squadra portoghese ha messo in grosse difficoltà Juventus e Barcellona nel girone chiuso alle spalle per l’appunto dei bianconeri di Torino e dei blaugrana. Un ottimo mercato estivo ha portato in Portogallo giocatori come Mathieu e Fabio Coentrao. Tra i pali Rui Patricio, spesso accostato al Napoli nella scorsa estate quando sembrava certo l’addio di Reina. Primi in campionato a pari merito col Porto, i verdi di Lisbona vantano nelle loro fila vecchie conoscenze del calcio italiano: Schelotto, Piccini e Bruno Fernandes su tutti. Il 4-2-3-1 messo in campo da Jorge Jesus è ficcante oltre che veloce. Gelson Martins e Battaglia offrono quantità e qualità in un centrocampo duro da superare.

DIFFICOLTA’ MEDIA

LIPSIA: I tedeschi, vera sorpresa della scorsa Bundesliga, non disdegnano nella prima apparizione in Champions League e lasciano la competizione scivolando in Europa League nel girone che ha visto prevalere l’esperienza di Besiktas e Porto. Una conferma la squadra della Red Bull, che anche in questa stagione sta viaggiando nei piani alti del campionato tedesco alle spalle del Bayern Monaco. Timo Werner e Naby Keita, promesso sposo del Liverpool, i calciatori di maggior talento in rosa. Un’eventuale sfida affascinante ma non impossibile per gli azzurri.

DIFFICOLTA’ MEDIA

 

Servizio a cura di Salvatore Garofalo


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google