Cerca
Close this search box.

Napoli-Fiorentina 1-3: le pagelle di IamNaples.it

La Fiorentina approfitta della confusione del Napoli, incomprensibile la sostituzione di Osimhen

Quando s’alza il livello degli avversari, il Napoli perde. Dopo Lazio e Real Madrid, al Maradona vince anche la Fiorentina, finisce 3-1 per la Viola al Maradona. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

MERET 5: Ha grosse responsabilità sul primo gol, è goffa la sua difesa del primo palo sul tiro di Brekalo. Si porta dietro l’errore per tutto il primo tempo, continuando a balbettare nella gestione del pallone con i piedi.

DI LORENZO 5,5: Oggi partecipa anche lui al festival degli errori, scala in ritardo centralmente nell’azione del primo gol.

OSTIGARD 5: Tanti errori nel palleggio, nella costruzione dell’azione, sul secondo gol c’è un po’ di sfortuna ma la tenuta della linea è incomprensibile, in quell’occasione si tratta di un’altra scalata.

NATAN 6: Uno dei migliori in campo. Realizza il cross che porta al rigore, è tra le migliori fonti di gioco quando prova i cambi di gioco e i lanci con il suo sinistro. Si rende protagonista anche di un paio d’interventi difensivi molto importanti.

OLIVERA 5,5: Il primo gol nasce da una sua palla persa, da una pessima gestione della palla sulla fascia sinistra. Sull’azione della rete dell’1-2, prova finchè c’è Kvaratskhelia a costruire qualcosa sulla catena di sinistra. Sul gol di Bonaventura è sfortunato ma c’è comunque un po’ di frenesia nel movimento difensivo.

ANGUISSA 5,5: Una mezz’oretta prima di uscire per infortunio, non riesce ad accorciare la squadra come dovrebbe, a supportare il palleggio come dovrebbe. (Dal 32′ Raspadori 5: Girovaga per il campo, un po’ mezzala, sotto punta, esterno, è la vittima più illustre della confusione di Garcia. L’unico spunto degno di nota è un tiro deviato in calcio d’angolo da Parisi)

LOBOTKA 5,5: Arthur gli toglie spazio e tempo, la sua pressione limita molto la gestione del pallone e la visione del campo, anche lui non trova le linee di passaggio per illuminare la manovra. (Dal 77′ Gaetano 6: Si prende la responsabilità di un tiro dal limite dell’area, prova a dare equilibrio in una fase della gara molto complicata per il Napoli)

ZIELINSKI 5: Anche lui sotto tono rispetto ad altre gare, un po’ mezzala nel centrocampo a tre, un po’ nei due in mediana, produce qualche spunto nella metà campo avversaria ma è troppo poco rispetto ai suoi standard. (Dal 76′ Lindstrom 5: Qualche accelerazione e poco più, tanta confusione, rispecchia l’atteggiamento della squadra nella parte finale della gara)

POLITANO 6: Molti sviluppi offensivi che crea il Napoli nascono a destra nel primo tempo sull’asse con Di Lorenzo, anche nella ripresa prima della debacle è uno dei più produttivi. (Dal 57′ Cajuste 5,5; Commette vari errori in situazioni che potevano essere interessanti, prova anche ad inserirsi tra le linee ma stavolta non gli viene l’acuto a Genova, anzi fallisce anche dei controlli orientati)

OSIMHEN 6,5: Il trascinatore, colui che non molla mai, si guadagna e trasforma il rigore, è uno dei pochi che va a fare con intensità pressing alto, talvolta anche da solo, così si costruisce anche l’occasione fallita da una rimessa sbagliata di Kayode. (Dal 77′ Simeone 5,5: Prova a fare un po’ di guerra lì davanti, rimedia un’ammonizione, l’unico acuto è un colpo di testa deviato da Terracciano in calcio d’angolo)

KVARATSKHELIA 5,5: Alterna delle bellissime giocate, altre con poca lucidità. Lui anche girovaga per il campo, un po’ a sinistra e un po’ a destra nella ripresa. Spesso deve ripiegare a ridosso della linea difensiva, lui ha lo scatto, non l’allungo, così viene limitato.

GARCIA 4,5: Il Napoli è stato a tratti in balia della Fiorentina, pare ancora lunga, speculativa anche nella scelta di rinunciare al pressing alto, organizzato. Incomprensibile la sostituzione di Osimhen con il Napoli sotto 1-2. Gli azzurri hanno subito sei gol in pochi giorni, è una squadra che ha perso certezze a livello difensivo.

Ecco il tabellino del match:

Marcatori: 7′ Brekalo (F), 50′ pt. rig. Osimhen (N), 63′ Bonaventura (F), 93′ Nico Gonzalez (F)

NAPOLI (4-3-3) Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Natan, Olivera; Anguissa (31′ Raspadori), Lobotka (76′ Gaetano), Zielinski (76′ Lindstrom); Politano (54′ Cajuste), Osimhen (76′ Simeone), Kvaratskhelia
A disp: Contini, Idasiak, Demme, Mario Rui, Elmas, Zerbin, D’Avino, Zanoli All. Garcia

FIORENTINA (4-3-3) Terracciano; Kayode (83′ Ranieri), Martinez Quarta, Milenkovic, Parisi; Arthur (83′ Infantino), Duncan (83′ Mandragora), Bonaventura; Ikone (89′ Comuzzo), Nzola, Brekalo (73′ Gonzalez)
A disp: Martinelli, Vannucchi, Biraghi, Lopez, Beltran, Barak, Amatucci, Kouamé All. Italiano

Arbitro: La Penna di Roma (VAR Irrati, AVAR Gariglio)

 

Dal nostro inviato al Maradona Ciro Troise

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.