RILEGGI IL LIVE – Gattuso: “Dopo il mercato di gennaio farò scelte dure. La parola tradimento non è corretta”

Gattuso presenta Napoli-Juventus

Gattuso: “Con due linee da quattro non copri il campo abbastanza bene, negli spezzoni di 10-12 minuti ci siamo messi 4-2-3-1, non 4-4-2. Sono d’accordo con te sul fatto che Milik a volte sembri solo ma devo pensare al bene della squadra”

Gattuso: “Sono un professionista, la parola tradimento non è corretta, alleniamo le squadre dove si gioca, Higuain e Sarri hanno scritto pagine importanti, bellissime per questa società. Io all’Inter? Ho scritto pagine importanti al Milan ma mai dire mai”

Gattuso: “Prendiamo un gol ogni 3 occasioni concesse e concretizziamo il 10% delle palle-gol create, bisogna essere più cattivi, accompagnare di più l’azione, portare un uomo in più magari dentro l’area di rigore, fare qualche movimento senza palla in più”

Gattuso: “Lorenzo deve saltare l’uomo, anche se sbaglia è importante che ci provi. Negli ultimi dieci anni fa parte dei giocatori più forti del calcio italiano, ha qualità, forza nelle gambe, un motore importante, 10-12 chilometri a partita con qualità. Prima dava continuità alle prestazioni, è un giocatore forte”

Gattuso: “Non sono masochista, mi piace stare bene con me stesso, però, la mia storia è fatta di scelte forti, mi piace prendermi le responsabilità. Ho avuto una fortuna: la disponibilità dei miei calciatori, il mio vissuto mi ha aiutato. Bisogna dire anche le cose brutte, il 31 gennaio finisce il mercato, poi inizia un’altra stagione, bisogna dare tutto perchè poi anch’io poso fare scelte dure, borderline. Dopo il mercato, bisogna pensare 24 ore al giorno al Napoli, ci siamo messi noi in questa situazione”

Gattuso: “Abbiamo due tipi di partite: una in fase di non possesso e un’altra nel possesso. Ho commesso l’errore di fare un pressing ultraoffensivo contro squadre che non giocano e la buttano avanti e ti vengono a giocare addosso, dobbiamo rispettare più gli avversari quando non abbiamo la palla. Sulle seconde palle arriviamo sempre in ritardo, ci allunghiamo spesso. Quando si vince c’è sempre entusiasmo, non bisogna lasciare nulla al caso, bisogna dirsi subito quando qualcosa da fastidio nello spogliatoio, in questo momento vedo gente che si parla di più, che si stuzzica tanto”

Gattuso: “Bisogna fare una partita da squadra, non giocano 4-3-3 ma con Dybala sottopunta, quindi bisogna togliergli anche la linea di passaggio. La squadra in campionato ha fatto una partita pazzesca, per merito della gestione di Carlo è arrivata agli ottavi di finale di Champions League e in semifinale di Coppa Italia, ha fatto delle buone prestazioni ma gli è sempre mancata la continuità. Dobbiamo far giocare le persone che stanno bene fisicamente, Allan ha stretto i denti per cinque partite e si vedeva, ci ha dato la disponibilità. Il Napoli sul mercato di gennaio è la società che ha speso di più senza considerare quelli che arriveranno a giugno, il presidente e i collaboratori stanno dando progettualità. Non si può fare copia e incolla rispetto a ciò che è stato fatto prima, bisogna solo capire il valore e verificare se sono funzionali”

Gattuso: “Juventus e Lazio sono molto diverse, i bianconeri palleggiano, la Lazio porta cinque uomini a ridosso della nostra area, sarà una partita totalmente diversa, bisogna oscurare di più le linee di passaggio, capire chi far impostare e chi no. Bisogna parlare in campo, nel rettangolo verde, non sono uno che si prepara discorsi motivazionali, quello che mi dice il cuore e la testa due ore e mezzo prima della partita in base a ciò che visto questa settimana. Demme? È un giocatore semplice, può migliorare sull’informazione prima che arriva la palla, è un lineare, non s’inventa nulla, s’allena per giocare certi tipi di partite, forte mentalmente, da equilibrio e i compagni sanno che si possono appoggiare a lui”

Gattuso: “Contro la Fiorentina costruivamo a quattro, non a tre e mezzo, ho messo solo Luperto a sinistra, è stata una bruttissima prestazione che non m’aspettavo neanch’io. Sarri mi piace molto, ho fatto qualche copia e incolla, è uno dei migliori in questo momento. La parola veleno per me significa annusare il pericolo, mettersi a disposizione del compagno, nella partita contro la Lazio ho visto tanti aspetti positivi”

Gattuso: “Credo che domani Maksimovic sarà disponibile, andrà in panchina, Allan venerdì mattina ha fatto una risonanza, aveva ancora un po’ d’edema, penso che per un papà sia importantissimo vedere il proprio figlio e quindi gli ho dato la possibilità di andare ad abbracciarlo. Mertens sta meglio, Koulibaly ieri ha lavorato sulla linea, penso che la settimana prossima sarà a disposizione. Bisogna fare i punti per rendere questa stagione normale, non rischiare nulla, non penso al Napoli di giugno”

Gattuso: “Napoli-Juventus rappresenta tanto, vogliamo dare continuità alla prestazione di tre giorni fa, ti viene il mal di testa a preparare la partita. Si vede la mano dell’allenatore, è una squadra che palleggia bene, la coperta è corta, hanno molta qualità, domani ci sarà grandissimo entusiasmo allo stadio, tantissimi tifosi. Dobbiamo andare alla ricerca dell’entusiasmo, per noi il San Paolo è una componente importante, ci aiuta tantissimo”

Benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it della conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida contro la Juventus, posticipo della ventunesima giornata del campionato di serie A in programma domenica sera alle ore 20:45.

Dal nostro inviato al San Paolo Ciro Troise


Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.