Torino-Napoli 0-1, le pagelle di IamNaples.it: la decide Fabian Ruiz

Insigne sbaglia un rigore, grande prova di Osimhen e Anguissa

Il Napoli sbanca lo stadio Grande Torino, dopo tredici partite tiene la porta inviolata e consolida il terzo posto, con quattro punti di vantaggio sulla Juventus. Ecco le pagelle di IamNaples.it:

OSPINA 7: Autorevole, preciso nelle uscite, capace di fornire soluzioni diverse quando ha il pallone tra i piedi. Mette le sue mani sul risultato con la parata sul colpo di testa di Belotti.

DI LORENZO 6,5: Spinge un po’ di meno rispetto a qualche mese fa anche perchè c’è Vojvoda e il Toro in ampiezza è una minaccia costante ma nell’interpretazione della linea difensiva è perfetto.

RRAHMANI 6,5: Abbastanza bene per tutta la gara, commette solo qualche sbavatura da rivedere come quando non sale con i tempi giusti sull’inserimento di Praet, ci pensa Ospina a bloccare il pallone in uscita bassa. Commette una leggerezza quando perde palla nella sua metà campo, gliela soffia Pobega. Per il resto autorevole nell’interpretazione dei movimenti.

KOULIBALY 6,5: Commette qualche leggerezza nella copertura su Belotti in un paio d’occasioni ma per il resto è dominante, con recuperi, interventi difensivi e anche la personalità nella conduzione del possesso palla. Nel primo tempo si è procurato anche la punizione che Mertens ha spedito di poco alto sopra la traversa con deviazione della barriera granata.

MARIO RUI 6,5: Lavora benissimo nell’interpretazione della linea difensiva, anche nelle scelte sull’uomo, nei movimenti, anche su Singo che ha forza fisica e qualità.

FABIAN RUIZ 7,5: Sta andando via la pubalgia e Fabian Ruiz cresce sempre di più nel rendimento, l’ha dimostrato sia contro il Sassuolo che oggi. Ruba palla nell’azione che porta al gol, quando di sinistro batte Berisha con la deviazione di Djidji. (Dal 77′ Lobotka 6: Gestione della palla, ordine, precisione, fa il suo dovere quando entra in campo)

ANGUISSA 7: Partita di grande intensità, è costantemente in pressione sui portatori di palla del Torino. Recupera tanti palloni, sporca nella metà campo del Napoli alcuni palloni pericolosi che sviluppavano i giocatori della squadra di Juric.

LOZANO 5,5: Pochi spunti, forse soltanto un cross per il colpo di testa di Insigne nel primo tempo. Non entra dentro la partita come dovrebbe, nei duelli fa un po’ fatica. (Dal 68′ Politano 6: In crescita rispetto alle ultime prestazioni, partecipa con vigore anche alla fase di non possesso)

MERTENS 6,5: Si muove tanto per aprire gli spazi tra le linee, si procura il rigore fallito da Insigne, con la punizione spedisce il pallone di poco alto sopra la traversa con deviazione della barriera. Si procura il rigore muovendosi a rimorchio alle spalle di Osimhen. (Dal 68′ Zielinski 6: Migliora l’atteggiamento, è più aggressivo del solito, va a combattere sui palloni anche con intelligenza nelle scelte)

INSIGNE 5,5: La partita non è brutta, sull’azione del rigore è lui ad ispirare Osimhen con il movimento ad attraversare il campo e con la palla per il centravanti nigeriano, aiuta il pressing di Fabian nel recupero palla che porta al gol del centrocampista spagnolo. Lavora anche bene su Singo, lo limita tanto nella fase di non possesso. Pesa l’errore dal dischetto, il quarto su tredici rigori calciati durante l’intera stagione. Una percentuale alta su cui incide ovviamente lo stato psicologico nella stagione dell’addio. Ha anche un’altra chance, lo ferma un recupero di Izzo, comprensibile la decisione di tirare ma forse avrebbe potuto servire Lozano. (Dal 77′ Elmas 6: Entra bene in campo, aiuta la squadra a tenere palla con ordine)

OSIMHEN 7: Lavora molto bene nel duello con Bremer, spesso guadagna falli, vince duelli aerei, lavora meglio del solito anche spalle alla porta. Perfetta la giocata nell’azione del rigore, controllo di petto, giocata per aggirare Bremer e colpo di tacco per Mertens. Bravissimo anche nel movimento in occasione del gol di Fabian Ruiz quando induce all’errore gli avversari.

SPALLETTI 6,5: Guardare la partita di oggi aumenta i rimpianti perchè il Napoli al completo aveva tutto per competere fino alla fine con Milan e Inter: solidità difensiva, qualità nel possesso palla, attacco alla profondità, potenza offensiva. Il Napoli ha concesso pochissimo al Torino, è riuscito a trovare il modo per superare la pressione avversaria e in casa del Torino non è facile, come dimostra i pareggi di Milan e Inter.

Ecco il tabellino del match:

TORINO (3-4-2-1): Berisha; Izzo (25′ st Djidji), Bremer, Rodriguez; Singo, Ricci (21′ st Linetty), Mandragora (21′ st Pobega), Vojvoda (21′ st Ansaldi); Praet, Brekalo (36′ st Pellegri); Belotti. Allenatore: Juric. A disposizione. Milinkovic-Savic, Gemello, Zima, Aina, Seck, Pjaca.

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz (32′ st Lobotka); Lozano (23′ st Politano), Mertens (23′ st Zielinski), L. Insigne (32′ st Elmas); Osimhen (48′ st Petagna). Allenatore: Spalletti. A disposizione: Meret, Marfella, Juan Jesus, Zanoli, Tuanzebe, Demme, Ounas. 

ARBITRO: Prontera di Bologna

MARCATORI: 28′ st Fabian Ruiz (N)

NOTE: Al 16′ st Insigne (N) ha sbagliato un rigore (parato). Ammoniti: Vojvoda, Singo (T); Mertens, Lozano, Elmas (N). Recupero: 0′ pt, 6′ st. 

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.